lunedì 17 dicembre 2012

ANCHE FARE SEMPLICI SPESE DIVENTA UN INCUBO: CONGELAMENTO MAFIOSO-RICATTI-SOPRUSI. Video.


 

Nel corso delle nostre disgraziate vite, poter svolgere anche le più piccole cose, come piccole commissioni, fare una semplice spesa per la casa, di cibo, di provviste, andare dal parrucchiere, fare una vacanza, potersi curare senza preoccuparsi che chi ti cura non sia costretto, invece, a farti del male, ogni mansione e commissione banale svolta regolarmente in tutte le famiglie italiane, in casa Gandini viene vissuta in base ad ostacoli irti di trabocchetti a cui devi sempre far fronte. E' un allenamento che mio fratello ed io viviamo sin da piccoli, la nostra vita è sempre stata difficile, grazie all'intromissione brutale della MAFIA (autorità e politici).

sabato 15 dicembre 2012

ECCO COSA SIGNIFICA "CONGELAMENTO MAFIOSO", IN SPECIAL MODO RISERVATO ALLA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA. LA MAFIA NON ESISTE: E' PURA INVENZIONE DEI FRATELLI GANDINI!... FARMACIE "Consolini e Fides"..


Descrizione Immagine: A sinistra del Puzzle in alto, la famiglia Gandini, a destra la città di Ferrara (Castello Estense), sotto a destra, il denaro per cui la famiglia Gandini è da sempre angariata ed estorta, sotto a sinistra il nostro slogan, al centro "la morte", che rappresenta LA MAFIA operante su TUTTO e su TUTTI.
 
Oggi, 15 Dicembre 2012, mio fratello si è recato presso la Farmacia "Dr. CONSOLINI LAURA" di Porotto (FE),

venerdì 14 dicembre 2012

ALICE MAIL; VODAFONE; MAFIA.

Come ho spesso spiegato, LA MAFIA ha sempre controllato e monitorato la vita della famiglia Gandini di Ferrara; la stessa cosa avviene su Internet, regolarmente. Non è più questione di Antivirus: LA MAFIA ha in pugno ogni persona e ogni azienda!
   In questo caso, devo denunciare il fatto che da tempo sta' accadendo: la mia casella di posta "Alice.Mail" , mi nega spesso l'accesso con riscontri banali e assurdi; questa situazione perdura anche per giorni e giorni.  Come, ancora, ho spiegato in altri Post, LA MAFIA controlla facilmente tutti i miei Account di Posta e questa in particolare: oggi, dopo alcuni giorni trascorsi, attendevo una Denuncia redatta dal mio avvocato verso persone che ci hanno fatto del male. LA MAFIA non gradisce che si arrivi al Tribunale: sia perchè uscirebbe immediatamente il vero colpevole di tutti i nostri danni e sia per il fatto che, ogni ditta, ogni persona viene obbligata a compiere un danno, se non peggio, su ordine e per conto TERZI (MAFIA-CASTA)! Ragion per cui, è da un paio di giorni che, di proposito, mi viene negato l'accesso.
Anni orsono, non sapendo di avere LA MAFIA alle costole, presentando le nostre denunce alle procure e ai tribunali, LA MAFIA non si preoccupava se la persona o la ditta incaricata di compiere un danno, una truffa o comunque, del male nei nostri confronti, avrebbe poi dovuto subìre un processo, come già avvenuto: ciò che importava era che non fosse fatta LUCE sul VERO MANDANTE!  E in ogni modo, aveva la possibilità di "occultare" prontamente ogni rischio maggiore anche per le stesse persone incaricate. Oggi, sapendo chi è (...), LA MAFIA evita di farci giungere a queste conclusioni!


Quasi sempre, le mie uscite in Internet, sono accompagnate da questa NOTA: conflitto di indirizzi IP.   Non sempre, ovviamente, significa che qualcuno ci sta' monitorando la linea ma, nel mio caso, avendo LA MAFIA sempre alle costole, è certo!  Premetto, di aver compiuto diversi controlli prima di affermare ciò: non ho nessun altro supporto collegato, nè altri PC collegati e nessun altro apparecchio, nemmeno stampanti. E' possibile che altre linee si intersechino alla stessa, uscendo con IP molto simili ma, ripeto, il mio caso è PALESE!

Ecco come appare di frequente, la nota che impedisce l'accesso alla lettura della Posta.

Accludo un breve video per far notare, che la linea Vodafone viene opportunamente tolta in determinate situazioni, quando, nella nostra zona la linea Vodafone è ben presente, che la mia Pagina Personale Vodafone mostra che il credito non è esaurito, che anche il tipo di Promozione scelta non è terminata, la data, e che, dopo aver tentato in ogni modo l'accesso alla mail, anche con Alice Mail Light, anche con pc più veloce e hard disk adeguato, l'unica spiegazione è: MAFIA!

Alessandra e Alessandro Gandini: sempre e ovunque sotto estorsione mafiosa.
 

Aggiornato Post.

AGGIORNATO POST "MALTRATTAMENTI E MINACCE SUL POSTO DI LAVORO A CAUSA DI MAFIA!"

URL:
http://famigliagandini.blogspot.it/2012/12/maltrattamenti-e-minacce-sul-posto-di.html


Al termine di alcuni Post, seguono aggiornamenti.

venerdì 7 dicembre 2012

MALTRATTAMENTI E MINACCE SUL POSTO DI LAVORO A CAUSA DI MAFIA!

Credo di aver già denunciato e spiegato ampiamente su questo Blog, di quanto abbiamo dovuto subìre io e la mia famiglia nel corso delle nostre vite a causa della MAFIA. In questo caso, vorrei denunciare quanto sta' accadendo, da tempo, a mio fratello Alessandro, anche sul posto di lavoro. Ogni giorno, tutti i giorni è continuamente molestato da innumerevoli messaggi e sollecitazioni mafiosi, che consistono in discussioni, storie fasulle-inventate, suggerimenti sbagliati, raggiri, maltrattamenti, imposizioni, danni e dispetti che gli vengono riportati tramite gli stessi colleghi di lavoro: industriati, preparati e obbligati, continuamente, dalla stessa MAFIA. In sostanza, Le autorità usano MESSAGGI SUBLIMINALI per raggirare i cittadini!


Ho già raccontato in due Post precedenti, di alcuni episodi di calci e pugni che mio fratello ha ricevuto da un collega, sig. Di Maio, il quale poi, sapeva di licenziarsi il giorno dopo; e un altro caso in cui si stava per verificare nuovamente l'accaduto con un altro collega, sig. Davide Cassani. Per questo motivo, ogni giorno in cui non possiamo vederci direttamente, per controllarci a vicenda restiamo in contatto con il telefono aperto, in linea e, spesso, la Compagnia telefonica "Vodafone" ci impone restrizioni di linea in maniera tale da non farci restare in collegamento: questo, sempre su ORDINI. Per quanto riguarda la vicenda del primo pestaggio ho conservato alcune fotografie che ho scattato ad Alessandro, poichè, in quella occasione riportò segni evidenti di quanto avvenuto ed attuando il contatto telefonico, ho potuto sentire ciò che stava succedendo proprio nel mentre si svolgevano i fatti! Pur cercando di richiamare l'attenzione anche verso i suoi stessi colleghi, nessuno ha mosso un dito! Sono TUTTI industriati dalle autorità!
Per quanto riguarda la seconda vicenda, in cui Alessandro ha per poco evitato la stessa situazione, devo far presente che l'altro collega di lavoro, sig. Cassani, del quale parlo in Post precedenti, tuttora risulta molesto e insistente poichè preparato e obbligato a compiere gli ORDINI di MAFIA. In questo contesto, invece di comprendere la difficile, quanto assurda situazione in cui è costretto a vivere mio fratello, è pure stato ripreso e ammonito circa il fatto che, spesso, denuncia la vicenda di MAFIA, di cui è tuttora vittima, proprio per difendersi quotidianamente da ogni attacco di questa, messo in atto dai suoi stessi colleghi di lavoro, i quali sono sicuramente brave persone, tutti! Ma, quando interviene LA MAFIA TUTTI UBBIDISCONO! (...) In parole povere, sarebbe stato rinfacciato ad Alessandro di parlare TROPPO DI MAFIA! (...)   Ultimamente, a mio fratello è stato pure "suggerito" di lasciare i suoi problemi (la mafia) "fuori dal lavoro" quando, la presenza mafiosa è continuamente presente, sempre e ovunque! Questo "suggerimento" di nuovo rinfacciato spudoratamente, è sempre pervenuto a mio fratello tramite un collega che, prontamente, riportava i commenti della mafia; infatti, denunciando continuamente il REALE responsabile di tutte le nostre disgrazie e scoprendo le stesse persone incaricate di svolgere gli ORDINI, diventa un po' difficile continuare, per LA MAFIA, a raggirarlo, distruggerlo, sfinirlo, per poterlo poi, derubare liberamente, perchè questo è il fine! Dunque, lascio a chi, eventualmente sta' leggendo questa mia denuncia, seppure in formato Blog, visto che attualmente ci viene impedita ogni altra forma, di elaborare il proprio pensiero: riporto a tal proposito, uno degli ultimi, insistenti e pesantissimi messaggi di questo sig. Davide Cassani, il quale, opportunamente preparato e industriato dalla MAFIA, intima a mio fratello di pagare le varie estorsioni, perchè: "... O PAGHI, O PERDI IL LAVORO; SE VUOI LAVORARE DEVI PAGARE; SE NON PAGHI, TI ACCORCI LA VITA".  (...) 

A parte il fatto che noi e la nostra famiglia abbiamo sempre vissuto nel pericolo e negli incidenti provocati di proposito, come ho raccontato nei vari Post, queste frasi ripetute all'infinito divengono un vero tormento, ma servono, appunto, per distruggere il malcapitato e per costringerlo così, alla volontà di questi farabutti!
Per cui, la presenza di MAFIA, ANCHE sul lavoro, non solo è evidentissima, è certa! E ricordo, che mio fratello, problemi non ne ha mai avuti, chi lo ha conosciuto sa che brava persona sia sempre stato, e non è retorica, è solo VERITA'. Purtroppo, un problema c'è, il più terribile e disgraziato che uno possa avere nel corso di una vita intera: LA MAFIA CONTINUAMENTE ALLE COSTOLE E CON I DENTI SUL COLLO! (...). Giusto per far notare questa presenza, riporto, più sotto, un foglio sul quale, esplicitamente si evidenzia una minaccia verso mio fratello, abilmente mascherata in forma di "scherzo"! Questo documento lo abbiamo fotografato e conservato. Per motivi, per ora, di privacy, ho nascosto nomi e riferimenti.


 
Questo foglio appeso sul posto di lavoro, apparentemente doveva sembrare "uno scherzo", in realtà vi è opportunamente celata una GRAVISSIMA MINACCIA:

ANOMALIA:  Sversamento di materiale cerebrale di alcuni dipendenti;

CAUSA:  Rottura dei bacini cranici di contenimento;

SOLUZIONE:  Abbattimento dei suddetti dipendenti o riempimento
                      dei bacini cranici con materiale inerte.

Questa ultima frase fa riferimento, oltre "all'abbattimento", il cui significato è chiarissimo, alla sporca vicenda, al gravissimo ABUSO DI POTERE, con cui le autorità ci hanno sequestrati con la forza, trascinandoci  in ospedali psichiatrici: per torturarci e ridurci  a delle larve lobotomizzate, in modo da essere trasformati in servi della MAFIA e derubati senza reagire!
Vedi Post di Giovedì 22marzo 2012 "Trattamenti Forzati. Fatti Ignobili e Gravissimi Coperti da OMERTA'".
URL:
http://alessandragandini.blogspot.fr/2011/08/trattamenti-forzati-fatti-ignobili.html

Mio fratello ed io, unici superstiti di una intera generazione, riteniamo giusto, per poterci difendere, dire LA VERITA' SEMPRE E OVUNQUE!
E' UN NOSTRO DIRITTO, ma è anche un nostro DOVERE: verso i nostri familiari che hanno perso tutta la loro vita a causa di questi spietati assassini! 

Vedi anche Post:
Giovedì 12/01/2012 "MAFIA e famiglia Gandini. Oggi e ieri"!
URL:  

http://alessandragandini.blogspot.fr/2012/01/mafia-e-famiglia-gandini-oggi-e-ieri.html

Accludo anche foto prese dal mio cellulare per dimostrare come Vodafone, su ORDINI e in perfetto stile MAFIA, ci tolga la linea telefonica di proposito e negli orari in cui, LA MAFIA, controllandoci passo passo, SA che ne usufruiamo.

 
Ecco sopra un esempio, tra i tanti raccolti, accaduto di recente 
come si nota dalla data e più sotto ancora si ripete.
 
 
Ecco ancora come si svolge la questione: in tante occasioni ci viene tolta la linea telefonica anche per un giorno intero, in maniera da non poter chiamare nessuno; infatti, si può notare più sotto, la scritta sul display: "SERVIZIO CON RESTRIZIONI". Le restrizioni sono tali da non poter chiamare.
 
 
 
 
 
 
SOLO CHIAMATE DI EMERGENZA: figuriamoci! Per noi  "l'emergenza" non esiste, siamo stati avvelenati e LA MAFIA ha impedito qualsiasi tipo di soccorso!
Anzi, siamo già stati minacciati che se dovessimo avere seriamente necessità di ospedale, non ne usciremo vivi! ...
Vedi Post di sabato 24 Settembre 2011 "Pericolo Ospedali".
 
 
Questo sopra è un brevissimo video per far capire come LA MAFIA  "ci congela" la linea telefonica ma, anche tutta la nostra vita!
 
"SECONDO ME,  BISOGNA FARE IL PROPRIO DOVERE FINO IN FONDO,  A QUALSIASI COSTO.    ALTRIMENTI,  NON ESISTE DIGNITA' UMANA.
IO LA PENSO COSI'".
(Giovanni Falcone)
 
 
Aggiornamento:
 
Rendo noto, che la persona di cui parlo sopra, collega di lavoro di mio fratello, sig. Davide Cassani è sempre la stessa persona che qualche anno fa' ci ha minacciati che se avessimo ancora parlato di MAFIA e soprattutto di un personaggio pubblico molto in ALTO, il quale, ovviamente, non voleva essere denunciato per non trovarsi nei guai, LA MAFIA ci avrebbe fatti rinchiudere entrambi, in ospedali psichiatrici per essere torturati e imbottiti di psicofarmaci. Fatto che, peraltro, è avvenuto puntualmente! e a causa del quale, per poco, stavamo morendo! 
E' quindi PALESE il metodo della MAFIA di USARE tutti i cittadini perbene che possono trovarsi a contatto con noi e costringerli così, a farci giungere i messaggi mafiosi, ma, anche truffarci, maltrattarci, farci del male fisico, come ho già raccontato su questo Blog
Prove a disposizione.
Faccio ancora notare che, avendo ormai, scoperto e sbugiardato ampiamente il sig. Cassani, LA MAFIA ha prontamente messo "in servizio" altri colleghi.

venerdì 2 novembre 2012

MAFIA, COMET di Ferrara, IPERCOOP di Ferrara, MCAFEE, FACEBOOK: incredibile!

MAFIA, COMET di Ferrara, IPERCOOP di Ferrara, McAfee, Facebook: incredibile!
Qualcuno si chiederà quale sia il nesso tra queste cinque entità, le quali, seppur apparentemente molto distaccate tra loro, quando si tratta della famiglia Gandini di Ferrara, il nesso sovviene immediato! Mi spiego meglio.

mercoledì 17 ottobre 2012

FERRARA 8 NOVEMBRE 1958-2012: ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO DI PAPA' E MAMMA. CON LA MAFIA ALLE COSTOLE E L'OMERTA' DELLA GENTE. Appunti di dolore e provocazioni; appunti di morte."

                              FERRARA 8 NOVEMBRE 1958-2012
                        Anniversario di Matrimonio di Papà e Mamma

                        VITTIME DELLA MAFIA E DELL'OMERTA'

                       Tarquinio Luigi Gandini e Anna Maria Pocaterra

venerdì 5 ottobre 2012

NUOVE MINACCE MAFIOSE E RIFLESSIONI PERSONALI.

I VETERINARI: Paola Michelini nativa di Ferrara con ambulatorio in provincia di Bologna, Albrizio con ambulatorio a Vigarano Mainarda (Ferrara), Andrea Poli di Ferrara.

Due chiamate telefoniche ieri, nel tardo pomeriggio e oggi, intorno alle 14:30. Ieri non ho risposto di proposito, non conoscevo il numero del chiamante ma sapevo che era LA MAFIA (autorità e politici). Oggi ho risposto, giusto per sentire: si trattava di una telefonata MUTA. Quando si ricevono queste telefonate, significa solo una cosa: LA MAFIA ti ha già condannata!

mercoledì 3 ottobre 2012

MAFIA e i FRATELLI GANDINI.

Questa mattina, verso le ore 09:00, si sono presentati alla nostra porta, due incaricati dell'azienda CMV di Ferrara, azienda che eroga Gas, avvertendoci che avrebbero dovuto effettuare alcuni lavori sulle tubature esterne sulla strada, quindi, FUORI dal nostro contesto abitativo, per una perdita di gas. Dopo aver controllato in strada, capita che ci chiedano di venire ad armeggiare anche nelle nostre tubature del gas, ovvero, DENTRO al nostro giardino interno, che non ha niente a che vedere con la strada! A questo punto, mi è venuto in mente di chiedere a questi due signori, un documento, una dichiarazione scritta, che attestasse i lavori da svolgere. A questa richiesta, giustamente pretesa da me e mio fratello, non hanno saputo cosa rispondere.
Dunque, trovo molto strano che due operatori del gas, per rimuovere una perdita sulla strada esterna, debbano invece, venire ad operare dentro ad una proprietà privata e senza nessun documento che attesti il lavoro! Insomma, da una perdita esterna, non è chiaro perchè debbano entrare da noi! Oltre all'opera nella nostra tubazione che avevano già iniziato prima che mi venisse in mente di chiedere un documento, si stavano allargando sino a giungere col "lavoro", al pozzo poco distante, sempre interno al nostro giardino. Mi chiedo: se è un danno esterno, cosa cercano da noi che non abbiamo danni di nessun tipo, nonostante l'ATTENTATO-TERREMOTO provocato dalla mafia?! La spiegazione è molto semplice: LA MAFIA non fa altro che mandarci persone che possano in qualche modo dare informazioni e studiarsi poi un modo per crearci dei danni. Danni, che LA MAFIA si era prefissata di ottenere, come ho già raccontato, con il FALSO TERREMOTO. E' da tempo che la mafia cerca di farci andare via dalla nostra casa e ha fatto tutto il male possibile, ancora prima del falso terremoto, per indurci ad andarcene. Dopo averci bombardato la casa sperava di farci fuori o magari, crearci danni tali da costringerci ad andarcene e a pagare chissà quali costi per ristrutturare. Danni alla casa non ne abbiamo subìti, i danni li abbiamo avuti per ciò che riguarda il "contenuto": mobili, lampade, piatti, bicchieri, oggetti di vetro, televisore, computer, tutti gli oggetti di nostro padre, cari ricordi e tanto altro, di cui ancora, stiamo raccogliendo i cocci. Devo premettere, che proprio questa mattina, poco prima dell'arrivo dei due personaggi di cui sopra, i trasportatori del Mobilificio Dondi di Vigarano Mainarda, ci stavano effettuando la consegna dei nuovi mobili da noi acquistati, in sostituzione di quelli danneggiati a causa del terremoto mafioso. LA MAFIA non voleva assolutamente che noi acquistassimo i mobili! LA MAFIA non vuole che compriamo niente: dovremmo vivere sotto ad un ponte o in un istituto, senza acquistare niente per la nostra persona, come abiti, indumenti, igiene, pulizia, cibo per il cane, cibo per noi, insomma tutto, per dare assolutamente TUTTO a "LORO". Noi, secondo la volontà DELLA MAFIA, non dovremmo acquistare ciò di cui necessitiamo e mi riferisco anche a cose necessarie come gli alimenti, perchè in questo modo la mafia è costretta a dividere il costo dell'eventuale oggetto o servizio acquistato, con l'esercente o il commerciante, il professionista, il medico, o con chiunque possa fornirci un servizio. Allora, cosa fa?! Obbliga l'esercente di turno a richiederci un costo triplicato o molto più alto del dovuto in maniera tale che anche la mafia possa ricevere la parte che spendiamo per noi. LA MAFIA pretende tutto il contante pulito. E' per questo motivo che quando facciamo acquisti ci deve far maltrattare: deve farci desistere, disgustare e non farci acquistare! Perchè, è sempre in attesa di trovare il modo e il momento giusti, per poterci creare una truffa o un inganno e poterci così derubare una somma consistente. Noi dovremmo campare d'aria e mantenerli! Apro una parentesi, ricordando nostro padre che in tutta la sua vita non ha fatto altro che pagare, pagare, pagare! Non so nemmeno quanto possano averlo derubato ma, tanto! Per poi maltrattarlo continuamente, fargli del male, prenderlo in giro e portarlo a morte, tramite purtroppo, tutta la gente, che su ordini mafiosi "si è prestata" per far ottenere ciò alla MAFIA, cercando di rovinargli i figli e la famiglia! Comodo per LA MAFIA "lavorare", rubare grazie alla collaborazione della gente comune; in questo modo il vero mandante non viene mai scoperto! Chiudo la parentesi e torno ai riferimenti sopra, LA MAFIA non voleva che acquistassimo i mobili, perchè il contante lo vogliono "LORO"! Si sa, ...le cene a base di aragosta, caviale e ostriche, COSTANO!.... Quale cosa migliore che derubare i cittadini?! Poi, ci fanno morire in modo occulto e con la collaborazione delle persone incaricate, così si nasconde tutto il marcio! Da Giugno scorso e per tutto l'inverno, LA MAFIA ci aveva chiuso il gas, tramite Hera, come ricatto per ottenere l'estorsione e a causa della muffa che si era creata per essere rimasti senza gas, quindi, senza riscaldamento, i mobili, i letti, materassi, reti ecc., erano rimasti pesantemente danneggiati; dopo, ha procurato il finto terremoto, che non era destinato solo a noi, dando ordine di far esplodere le cariche di esplosivo nel terreno, consapevoli di provocare morti. E non mi meraviglia il fatto che gli Italiani non ricevano poi gli aiuti economici: il danno è stato provocato apposta! Potete immaginare quali guadagni si sono movimentati grazie al terremoto? Lavori in appalti, ricostruzioni, si sono smosse attività e altro! Il terremoto a Ferrara non sarebbe mai esistito e sono convinta che non sia stato naturale nemmeno nel 1500', infatti a quell'epoca c'erano gli Estensi da estirpare, quale migliore occasione per allontanarli con un terremoto che non aveva mai fine?! La polvere da sparo esisteva anche allora e penso sia il metodo più antico e usato. Per quanto riguarda poi le zone di Modena, evidentemente LA MAFIA vedeva zone molto ricche con denari fermi, magari risparmi, o denari di aziende in espansione, un finto terremoto poteva riequilibrare il bilancio! ...
Ho riportato questo lungo discorso per anticipare il fatto che, LA MAFIA per rubarci questi soldi, si starà studiando qualcosa per poterci ancora una volta, danneggiare. Se sentite che in questa nostra zona è avvenuto uno scoppio per fuga di gas, state sicuri che è stato provocato di proposito e su ordini di mafia! E' nostro dovere avvertire, perchè siamo soli, nessuno è in grado di aiutarci, nessuno lo farebbe. Devo dire la verità, appena avevo scoperto che razza di realtà vivevo, mi sentivo di giustificare le persone che mi facevano o mi avevano fatto dei danni, del male. Capivo che avevano paura. Oggi, che la questione continua, senza fine, non giustifico più nessuno e non ditemi che non avete una scelta: o meglio, una scelta la potete fare, ma è quella più difficile! Però, non è corretto dire NON HO SCELTA! DEVO! Perchè, comunque, una scelta c'è ...
Uso un trafiletto di un articolo scritto dalla sig.ra Lucia Annunziata sul settimanale "Gioia" n.23 del 9 giugno 2012 in cui accennava ad una persona minacciata dalla mafia. Ho sostituito i nostri nomi a queste parole, credo siano giuste!

Ricordatevi questi nomi: Alessandra e Alessandro Gandini. Teneteli a mente, perchè sono persone in pericolo e quelli come loro si salvano solo se intorno a loro la società crea una rete protettiva collettiva. E' quello che diceva Giovanni Falcone: la mafia uccide quando si rimane soli.
 
Alessandra e Alessandro Gandini tuttora sotto estorsione mafiosa e in attesa di essere uccisi in modo occulto e in omertà.
 

lunedì 1 ottobre 2012

#LA MAFIA COMANDA SU TUTTI NOI E SU INTERNET. #TWITTER-#ISTITUTO CAPPELLARI-#ELITEL.



Vorrei far notare brevemente, come LA MAFIA (autorità e politici) ci tenga a distruggermi il PC, in maniera tale da non poter proseguire con le varie DENUNCE-VERITA' sul mio Blog. Oggi, presento solo alcune delle minacce inviatemi dalla MAFIA, la quale, come metodo, usa e sfrutta nomi VERI, ESISTENTI, di persone che navigano su Internet e in particolare persone che mi seguono su TWITTER, i miei follower. Tramite i loro nomi LA MAFIA mi fa giungere virus molto pericolosi e altre minacce.

giovedì 27 settembre 2012

BUON COMPLEANNO ALESSANDRO! 28 Settembre 2012.

                        "L'ultima cena"     Opera di Leonardo Da Vinci


Tanti Auguri di Buon Compleanno Alessandro!...  Una frase di buon auspicio, che lascia immaginare una bella giornata piena di sole, magari ricordato e festeggiato dagli amici più cari e dai parenti più stretti. Una tavola ben apparecchiata e una bella torta sopra a fare capolino, qualche piccolo ricordo e qualche regalino e la giornata iniziata col sorriso, termina con abbracci e serenità, dedicati ad una persona leale, semplice, onesta, allegra, piena di vitalità e di curiosità. Una persona SPECIALE perchè buona, comprensiva, intelligente ma, all'occorrenza, anche tenace, capace di profondi sacrifici pur di far valere le proprie ragioni o pur di aiutare qualcuno. Questa persona speciale è mio fratello! E questo scenario di compleanno molto semplice e familiare, mio fratello non lo avrà mai! Perchè è sotto estorsione da parte della MAFIA, come tutta la sua famiglia e come le sue precedenti generazioni!


Oggi è il suo compleanno, ma chi, come me e mio fratello, è sotto estorsione da parte della MAFIA, non DEVE essere ricordato da NESSUNO. LA MAFIA ha "congelato" le nostre vite sin dalla nascita e questo significa che la nostra vita non ha mai potuto avere delle evoluzioni naturali, riconoscimenti, avanzamenti, amici, parenti e tanto altro! Anzi, come ci ha definiti un mafioso "... rifiuti della società"... senza contare che i rifiuti sono proprio "LORO", quelli che hanno il potere perchè la gente ubbidisce. Oggi, possiamo solo ricordare quando, fin da piccoli, eravamo festeggiati dai nostri genitori, che per rendere la nostra festa più bella si facevano in quattro per i preparativi. Oggi, che i nostri genitori sono tragicamente morti a causa di indegni ORDINI di MAFIA (di OMERTA' e in modo OCCULTO), agli ORDINI della quale, moltissime persone considerate perbene, si sono prestate per rovinare loro la vita per poi portarli alla fine, tiriamo le somme di che cosa significa aver vissuto invano una vita artefatta nelle mani della CASTA mafiosa, sporche del nostro sangue innocente. Così, posso solo ricordare tutto il male di cui la gente attorno a noi si è macchiata per far fronte e ubbidire agli ORDINI mafiosi. E più andiamo indietro nel tempo e più risalta una vita distrutta da infamie, maltrattamenti, ingiustizie, danneggiamenti e malanni provocati di proposito. Tutto per essere estorti: la nostra famiglia, da intere generazioni, era oggetto di ruberie e uccisioni da parte della MAFIA. Ogni componente della famiglia Gandini doveva mantenere economicamente, questi farabutti; al termine di ogni generazione, doveva subentrare la successiva e ognuna aveva L'OBBLIGO di portare denari nelle casse di ogni nuovo capo- cupola locale ma anche generale. Tutta questa situazione orrenda, in cui ogni componente della famiglia Gandini ha perduto la vita, è sempre avvenuta in totale OMERTA' e con la COLLABORAZIONE CONTINUA DI TUTTI I CITTADINI che ruotavano attorno! Nessuno escluso: dai più anziani ai più picccoli, dai parenti agli amici, dai negozianti ai parroci, dagli insegnanti ai compagni di scuola, dai medici sino a qualsiasi altro professionista, dalle ditte alle aziende di ogni tipo. Tutti. Mio fratello Alessandro, fin da piccolo ha dovuto subìre tanti maltrattamenti e ricordo, proprio oggi, una giornata che sembrava nascere sotto i migliori auspici, io e mio fratello piccolissimi, lui 4 anni circa, io due di più, i nostri genitori, una giornata al mare per una passeggiata inizio inverno, la compagnia di alcuni conoscenti dei nostri genitori, che avevano un negozio di salumeria proprio vicino al negozio di nostra madre in Via Delle Barriere angolo Viale Cavour a Ferrara. Inizia la passeggiata sulla spiaggia a ridosso dell'acqua e non appena il signor Giacomo Rossi, che era a sua volta in compagnia della famiglia con figli e moglie, si avvicina a mio fratello, lo prende per un braccio e, facendo finta di scherzare, lo spinge con forza in mare. Ricordo che Alessandro aveva solo 4 anni e l'acqua era molto fredda! Da quel momento, per mio fratello iniziò un lungo calvario di malattia poichè un bagno in quel periodo freddo, acqua molto fredda, i vestiti bagnati e così piccolo, gli procurò un'ASMA BRONCHIALE tremenda! Altrettanto tremende furono le sofferenze patite da un bimbo, la disperazione dei miei genitori e mia, che pur molto piccola capivo la gravità e il clima familiare. Tutto questo portò a lunghissime cure e solo dopo tanti anni la malattia migliorò! Il signor GIACOMO ROSSI non era peggio di altre persone e non era sicuramente una persona cattiva o fuori di testa, semplicemente, aveva ricevuto precisi ORDINI DI MAFIA, aveva l'obbligo di creare un danno grave alla nostra famiglia e, così ha fatto! ... Potrei testimoniare tante altre vicende accadute a causa della presenza mafiosa nella vita della nostra famiglia e, in  questo caso, di mio fratello, ma voglio arrivare più avanti negli anni, per ricordare i maltrattamenti che ha subìto persino alle scuole elementari, pur essendo malato gravemente di asma, dove una maestra scorbutica lo screditava, signora Naldi di Ferrara, sempre su ORDINI MAFIOSI. Con il tempo, Alessandro ha poi dimostrato una grande forza nel reagire di fronte a tante ingiustizie e già alle scuole Medie dimostrò capacità notevoli, pur avendo sempre, tutte le persone attorno a lui industriate dalla onnipresente MAFIA! Arriviamo in fretta al Liceo Scientifico di Ferrara, dove proprio pochi giorni prima dell'esame di Maturità, un suo carissimo compagno di studi, con la scusa di un giro con la Vespa, lo venne a prendere a casa e insieme percorsero alcune strade della Provincia. Dopo un po' di tragitti, questo ragazzo, Riccardo C. di Ferrara, simulò di perdere il controllo del mezzo finendo dritto dritto, SENZA NEMMENO TENTARE DI FRENARE, in un fossato piuttosto profondo, proprio vicino ad alcuni nostri parenti, i quali dopo l'accaduto li riaccompagnarono a casa entrambi con la loro auto. Fortunatamente, queso incidente ebbe pochi strascichi ma LA MAFIA aveva già impartito ORDINI di causare questo incidente, che l'amico portò a termine! Questo incidente provocato di proposito doveva servire a procurare del male grave a mio fratello, in  modo che non fosse stato in grado di sostenere l'esame di Maturità, che di lì a pochi giorni avrebbe avuto luogo! Lo stesso amico, in seguito, aveva poi ricevuto precisi ORDINI di urlargli in modo aggressivo di PAGARE l'ESTORSIONE alla MAFIA! Ma, veniamo ai giorni attuali. Dopo infinite tragedie causateci dalla MAFIA, mio fratello, io e il nostro ultimo cane superstite agli AVVELENAMENTI MAFIOSI (come avvertimenti), giungiamo all'acquisto della casa a Mirabello, dove attualmente viviamo (non si sa ancora per quanto...): già alla stipula della casa, LA MAFIA, tramite le persone incaricate, tentò di derubarci ben 5000 Euro di più! Successivamente, non essendo andata a buon fine la truffa, tentò di far accettare a mio fratello un' ASSICURAZIONE SULLA VITA, mio fratello avrebbe poi dovuto essere ucciso in maniera occulta e io sarei stata rinchiusa in qualche istituto sino al momento che mi avrebbero fatta fuori, in totale OMERTA'! Questo, avrebbe permesso alla MAFIA di mangiarsi il PREMIO DELL'ASSICURAZIONE. Chiaro il concetto? ... Poi, il mafioso di turno mi viene a dire che LA MAFIA sarebbe una nostra INVENZIONE!

AUGURI ALESSANDRO, BUON COMPLEANNO!
Alessandro e Alessandra Gandini tuttora sotto estorsione da parte di MAFIA.
In attesa di essere uccisi in OMERTA' e in maniera OCCULTA.
 
Link: 
 
 
 

lunedì 24 settembre 2012

CONGELAMENTO MAFIOSO DELLA VERITA'.

Dopo il famoso raccoglitore dei migliori Blog, "Paperblog.it", anche "Google +" ha dovuto ridurre al massimo la pubblicazione dei miei Post su ORDINI della MAFIA. Ho preso visione del fatto che, dal mio Post di Martedì 14 Agosto 2012 "Novità terremoto-ATTENTATO IN EMILIA", tutti i successivi Post non sono più pubblici ma sono stati limitati alle cerchie di persone collegate; infatti, a lato del Post viene riportata la dicitura "con restrizioni"! Ho provato ad apportare le opportune modifiche tramite le impostazioni, ma il comando è proprio bloccato sulla limitazione drastica della visibilità. Sta' proseguendo il "congelamento" delle attività del mio Blog su Internet, in maniera tale che LA VERITA' sulla oppressione mafiosa attorno alla famiglia Gandini sia sempre meno evidente, e che al contrario, sia sempre evidente L'OMERTA'.  Se non è MAFIA questa ....


Da notare, che "Paperblog" è tuttora "congelato" e quindi fermo, bloccato dalla MAFIA, al mio Post del 25 Giugno 2012: "Scandalo: TERREMOTO-ATTENTATO in Emilia! Mafia e Omertà verso la famiglia Gandini di Ferrara". E tutti i Post sono ancora relegati nella sezione "diario personale", solo in questa sezione, per non rendere troppo visibile il mio Blog: contiene troppe VERITA', TROPPO SCOMODE per determinati personaggi, i quali si servono di chiunque pur di nascondersi e provocare il male, i raggiri, le truffe, le ruberie, le diffamazioni.
Ribadisco che quanto riportato su questo Blog, è tutta la pura VERITA': tutta la gente lo sa, perchè tutti sono stati industriati, messi in servizio, pilotati per fare del male alla famiglia Gandini di Ferrara, da intere generazioni: tutto ad opera della MAFIA, la quale ha obbligato e gestito i vari cittadini, come avviene solitamente e come avviene ancora oggi. E, come sarà in futuro ...
Personalmente, penso che ognuno di noi, in cuor suo, possa rendersi conto di quale sia il prezzo da pagare per essere ONESTI, ma, visto che in questo caso tutti quanti dobbiamo subìre delle ritorsioni da parte di ASSASSINI, capisco la prontezza, anche se non condivido e non giustifico, nel perpetuare gli inganni, le mancanze nei confronti miei e di mio fratello (unici superstiti probabilmente ancora per poco tempo ...), le truffe, i maltrattamenti, i danni, le infamie, sino agli attentati; però, vorrei dire con tutto il cuore, alle redazioni di "Google+" e di "Paperblog", di VERGOGNARSI profondamente! Voi sapete benissimo che ciò che affermo è la VERITA': siete già stati raggiunti e OBBLIGATI a comportarvi nei miei confronti e nei confronti del mio Blog, in una determinata maniera, che non è certamente quella più seria e corretta e non rende giustizia all'informazione e alla deontologia informativa, quale voi vi siete prefissati di presentare ad un pubblico attento che va RISPETTATO! E sono convinta che questo obiettivo non vi sarebbe mai sfuggito, fosse stato per voi! Questo vostro comportamento di sottomissione alla CASTA mafiosa, come quello di tutti i cittadini Italiani (e non), che assolve in maniera molto UBBIDIENTE gli ORDINI impartiti nei confronti della famiglia Gandini, è LESIVO non solo nei nostri confronti, ma anche nei confronti di una società perbene, onesta, capace, intelligente, pulita, senza rimorsi ... : utopie? Non credo! Basterebbe cominciare da ognuno di voi! Noi, lo stiamo già facendo!

Link: http://alessandragandini.blogspot.it/2012/08/novita-terremoto-attentato-in-emilia.html

Link: http://alessandragandini.blogspot.it/2012/07/anche-paperblog-zittito-dalla-mafia-sul.html

Ecco sopra, come Google+  ha dovuto porre restrizioni ai miei Post, senza possibilità di apportare modifiche e operare scelte da parte mia.

Alessandra e Alessandro Gandini tuttora sotto estorsione mafiosa, in attesa di essere fatti fuori da parte della MAFIA. In modo OCCULTO E IN OMERTA'.

 

venerdì 7 settembre 2012

ULTIMA E DEFINITIVA RISPOSTA AGLI "ANONIMI".

Ho ricevuto di nuovo due ulteriori commenti inqualificabili riguardo al mio Post di Domenica 02/09/2012, "MINACCE DI MORTE. ACCANIMENTO SFRENATO PAZZOIDE DELLA MAFIA SULLA FAMIGLIA GANDINI", di cui Link sotto.
Avevo intenzione di pubblicarli sul Blog, poi, ho deciso che queste infamie, calunnie e minacce, non devono avere un seguito.

domenica 2 settembre 2012

MINACCE DI MORTE. ACCANIMENTO SFRENATO PAZZOIDE DELLA MAFIA SULLA FAMIGLIA GANDINI

Un tipo che si definisce "un neo mafioso"...  ha lasciato un nuovo gravissimo commento sul mio Post di Giovedì 2 Agosto 2012, "MAFIA IERI: ACCANIMENTO FURIOSO VERSO UNA FAMIGLIA ONESTA E PULITA, LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA. MAFIA OGGI: ACCANIMENTO FURIOSO VERSO ALESSANDRA E ALESSANDRO GANDINI!" di cui Link sotto.

mercoledì 29 agosto 2012

giovedì 16 agosto 2012

MAMMA, sei il nostro Angelo! ANNIVERSARIO DI MORTE. 18 AGOSTO.

Anna Maria Pocaterra Gandini  n. 12/02/1935   Ruina di Ro' Ferrarese (FE)
                                                 m. 18/08/2006    Ferrara

                                       VITTIMA DELLA MAFIA.

I "PIZZINI" di EURONICS ...

Ho acquistato pochi giorni fa',  un telefono cellulare nel negozio  "EURONICS" del centro commerciale "Il Castello" di Ferrara.

martedì 14 agosto 2012

FARMACIE: di nuovo!

Ancora oggi, tutte le farmacie hanno l'ORDINE tassativo di non consegnarci i farmaci di cui necessitiamo! LA MAFIA sapeva, ovviamente, che per il nostro cane, necessitiamo di Vitamina K, il farmaco che argina le emorragie. Su ORDINI di MAFIA ci è negato!   Vedi Link:
http://alessandragandini.blogspot.it/2012/07/comunicato-urgente-ancora-un-altro.html


          Alessandra e Alessandro Gandini tuttora sotto estorsione mafiosa.

NOVITA' terremoto-ATTENTATO IN EMILIA !

LA MAFIA (autorità e politici), tramite la gente incaricata, ci ha fatto sapere a proposito dell'attentato in Emilia, mascherato da TERREMOTO, che, "... se io e mio fratello, non avessimo saputo CHI E' IN REALTA' LA MAFIA,  ADESSO, AL POSTO DELLA NOSTRA CASA, CI SAREBBE UN BUCO" !!! (...)
AVETE ANCORA DUBBI CHE NON SIA STATO UN ATTENTATO? ...

venerdì 10 agosto 2012

LA COOP SEI TU! e, chi altro?! (...)

Ho già raccontato più volte, nei miei Post precedenti, quanto La Coop (IPER e Coop) di Ferrara, si sia spesso prestate (come qualsiasi persona) per danneggiarci in base agli ORDINI della MAFIA (autorità e politici).

Sono l'unica persona che su Internet non ha bisogno di PASSWORD!

Proprio così! Sono, FORSE, l'unica persona che in Internet non ha la necessità di servirsi di PASSWORD! Perchè, io ho LA MAFIA alle costole che mi segue passo passo e, tramite chi gestisce i servizi di cui mi servo ma, anche dei PERSONAGGI che  "lavorano" direttamente per LA CASTA mafiosa, hanno tutte le possibilità e libertà illecite, per accedere a loro piacimento e senza problemi, ai miei account e password. Tranquillamente e in OMERTA' mi pedinano in tutti i siti dove navigo. Prova ne è, che anche oggi, LA MAFIA ha evidenziato la sua presenza, come un'ombra silente ma, ahimè, INESORABILE! 
Questa mattina, ho inviato via mail un necrologio alla società SPE di Ferrara, la quale si occupa di raccogliere e pubblicare questo tipo di annunci sul quotidiano di Ferrara  "Il Resto Del Carlino". Il giorno 18 Agosto prossimo, sarà l'Anniversario di morte (di assassinio!) di nostra madre, volevo ricordarla con due righe sul suo quotidiano preferito.  La società SPE sarebbe andata in ferie oggi e io non potevo recarmi subito sul posto. Così, come da accordo telefonico con la gentile sig.ra Manuela, ho inviato tutta la documentazione necessaria tramite mail. LA MAFIA puntualmente cosa fa?! Oltre, OVVIAMENTE, a far rientrare  "IL PIZZO" nelle spese richieste, non mi permette di ricevere una dimostrazione effettiva di quanto risulterà sul giornale, che la sig.ra Manuela giura di avermi inviato! Ancora, LA MAFIA mi ha bloccato la cosiddetta  "conferma -mail-ricevuta"  che io ho richiesto nell'invio della mia mail alla soc. SPE! In modo che io non abbia la possibilità di dimostrare quanto ho spedito! Tutta la pratica e LA PRASSI è stata perfettamente gestita dalla MAFIA! Come succede solitamente, in tutto il corso della nostra vita da quando siamo nati io e mio fratello! Questo, perchè, oltre a pagare i costi dei vari servizi il triplo rispetto a tutta l'altra gente, noi dobbiamo subìre anche la beffa di qualsiasi servizio, oggetto, cura, ecc. non completo o danneggiato! Per cui, presumo che ci sarà, come ogni volta, da discutere: tutte le persone, enti, negozi, professionisti, amici, conoscenti, vicini e chi più ne ha, più ne metta, SONO OBBLIGATI A COMPIERE GLI ORDINI DELLA MAFIA!  E, non si tratta certo di ordini a fin di bene: ricordiamoci sempre che, anche se girano in giacca e cravatta, frequentano la Chiesa e pretendono pure rispetto, RESTANO SEMPRE DEGLI ASSASSINI!  E quando non avranno più bisogno delle persone che li hanno serviti, non ci metteranno molto a voltar loro le spalle!  SE POTESSI DICHIARARE APERTAMENTE, SU QUESTO BLOG, CHI E' VERAMENTE, LA MAFIA, CAPIRESTE PERCHE' HA TUTTO QUESTO POTERE E PERCHE' NON VIENE MAI DEBELLATA!
Alessandra e Alessandro Gandini tuttora sotto estorsione da parte della MAFIA.

MAFIA E OMERTA': ecco chi ha ucciso impunemente e senza scrupoli la famiglia Gandini di Ferrara.

giovedì 9 agosto 2012

COMMENTO e risposta ad "ANONIMO": quale? (?)

In riferimento al Post del 2 Agosto 2012: "Mafia ieri: accanimento furioso verso una famiglia onesta e pulita, la famiglia Gandini di Ferrara. Mafia oggi: accanimento furioso verso Alessandra e Alessandro Gandini!"
http://alessandragandini.blogspot.it/2012/08/mafia-ieri-accanimento-furioso-verso.html

Commenti:


  1. mai dette le cose che hai scritto, sulla personalità delirante, ecc..non ti ho offeso, tutto quello che hai scritto l'hai detto tu per prima...sono solo scettico sul fatto che la mafia possa avercela con la vostra famiglia, cosa le viene in tasca? E secondo te un terremoto che distrugge intere zone è stato causato per fare del male a voi? Ripeto...non vedo il tornaconto che può avere la mafia a farvi questo, ma se tu lo vedi...continua così.

    Un'altra cosa.. Non hai mai pensato che a scrivere possono essere stati vari anonimi e non uno solo? Infatti così è, io ho scritto solo una volta. ciao Alessandra, ti auguro che la tua situazione possa migliorare.

    RispondiElimina




  2. Proprio perchè "Anonimi", non posso sapere a chi appartengano i commenti infamanti che ricevo di continuo. Di sicuro posso dire che i pochi commenti presenti su questo Blog, hanno tutti uno stile molto simile e un unico denominatore comune: ledere la mia persona in maniera feroce, in modo da distruggerla! Nessun altro può lasciare dimostrazioni di supporto o di vicinanza, e questo suggerisce molto! Purtroppo, queste calunnie le ho ricevute ma non posso distinguere tra un "Anonimo" e un "Anonimo" . Comunque, anche se avevo deciso di non pubblicare più commenti anonimi contenenti offese, calunnie, minacce, pubblicherò anche il commento a cui faccio riferimento nel Post, così, potrai anche tu prenderne atto! LA MAFIA è fatta di tanta brutta gente, non posso distinguere quale "Anonimo" abbia lasciato il suo commento! Se sei scettico sul fatto che LA MAFIA possa avercela con la mia famiglia, sei libero di esserlo! Come io sono libera di denunciare la mia terribile e mostruosa vicenda nelle mani della MAFIA: tardi, ma ho scoperto di tutto e di più! COSA LE VIENE IN TASCA? Se non sei uno che fa parte della mafia, credo che non potrai vederne i risultati ma, se sei uno di "LORO" credo proprio che capiresti "COSA LE VIENE IN TASCA"!: non ci lasciano in pace un secondo! E proprio perchè vige L'OMERTA', tutta la gente fa silenzio. Ma ognuna delle persone che vengono a contatto o che sono venute a contatto con la mia famiglia e con me, sanno tutte il male che ci hanno dovuto fare per derubarci su ordini di MAFIA! E' assolutamente certo che di terremoto non si sia trattato: è stato un attentato! Un attentato come ne avvengono tanti altri e sempre organizzati dalla MAFIA. Noi eravamo compresi, da tempo, secondo le decisioni dei capi-cupola, nella zona che doveva essere colpita e distrutta. Comunque, noi dovevamo uscirne distrutti! O, forse, non dovevamo uscirne affatto! (...) Purtroppo, io e mio fratello, il tornaconto che può avere LA MAFIA a farci questo, lo vediamo, ti assicuro che lo vediamo, eccome! ... E vediamo solo ora, tutto quello che hanno fatto ai nostri genitori, nonni e generazioni precedenti ... Siamo rimasti solo io, mio fratello e un ultimo cagnolino che è stato avvelenato cinque volte come avvertimento! La situazione non cambierà mai: nè per noi, poichè LA MAFIA quando ti si attacca non ti molla! ma, nemmeno per "LORO" perchè noi continueremo a difenderci fino alla FINE!







  3. OMERTA' E MAFIA:  ecco chi ha ucciso la famiglia Gandini di Ferrara.
    Alessandra e Alessandro Gandini tuttora sotto estorsione da parte della MAFIA!
    Ognuno di voi che sa e tace, è colpevole!
    Ognuno di voi che ha partecipato, è colpevole!
    Ognuno di voi che prende ORDINI dalla MAFIA e consapevole di ciò, commette danni, maltrattamenti e male, verso la famiglia Gandini, è colpevole!
    Papà e Mamma:  sono stati uccisi dai medici, in totale OMERTA' !  E su ORDINI DI MAFIA!

giovedì 2 agosto 2012

MAFIA IERI: ACCANIMENTO FURIOSO VERSO UNA FAMIGLIA ONESTA E PULITA, LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA. MAFIA OGGI: ACCANIMENTO FURIOSO VERSO ALESSANDRA E ALESSANDRO GANDINI!


Avevo già fatto sapere al solito "Anonimo", che lavora per LA MAFIA  (autorità e politici) e in nome e per conto di questa m'infama continuamente, che se mi avesse ancora offesa in modo grave, senza qualificarsi e senza adeguata documentazione, non avrei più pubblicato i suoi infamanti commenti e le sue calunnie sulla mia persona e, ovviamente, non gli avrei più risposto.
Così ho fatto, anche se continua a lasciare commenti.

giovedì 26 luglio 2012

Ecco come LA MAFIA mi infama continuamente e mi pedina anche su Internet.

Dato che LA CASTA MAFIOSA mi infama di continuo, voglio dimostrare come anche su Internet, continuamente mi pedini: esattamente come nella vita di tutti i giorni. Pura PARANOIA E FOLLIA finalizzata all'estorsione e all'omicidio occulto di cittadini onesti.
Questo documento che pubblico sotto è uno stralcio di alcuni commenti da me lasciati sul sito di "Anonymous Italia" e si può notare benissimo l'accanimento con cui vengo attaccata e massacrata da alcuni Anonimi che non hanno niente a che vedere con i proprietari del sito. Si intuisce bene, il troppo interesse ad annientare la mia figura, tipica modalità che LA MAFIA ha sempre usato nei miei confronti ma, anche nei confronti dei miei familiari. Premetto, che dopo le mie risposte, nessuno di questi farabutti è stato più in grado di sollevare commenti  (.............).



Dal sito di "Anonymous Italia" in riferimento al Post del 5 maggio 2012: "Contro i centri di tortura degli animali di Green Hill & Marshall Farm".

Alessandra Gandini17 maggio 2012 13:32
Mi chiamo Alessandra Gandini, ho un cane beagle che mi è stato avvelenato per ben 4 volte, in due abitazioni distanti tra loro e a distanza di anni. Io e mio fratello, abbiamo entrambi studiato alla Facoltà di Farmacia di Ferrara, ma ogni volta che entro in una farmacia, devo subìre la totale indifferenza, nonchè OMERTA' del professionista di turno! Mi vengono negati i farmaci di cui necessito io, mio fratello, nonchè il nostro cane! Oppure, veniamo regolarmente derubati perchè ci viene chiesto un costo dei farmaci esagerato, intendo dire appositamente, esagerato! Aggiungo, che di cani ne ho salvato solo uno: il Beagle! Ma, altri 5 sono morti tra atroci sofferenze da topicida! E non è colpa dei vicini! Allora, perchè tutto questo?! Perchè io e mio fratello siamo gli unici sopravissuti di una intera generazione sotto estorsione da parte della mafia! E quando dico MAFIA, non intendo le famiglie giù al Sud ma BEN ALTRO! Ogni giorno rischiamo la vita e il nostro Beagle, Brenda, è un piccolo eroe! Avverto tutti voi, che se doveste avere notizia di due fratelli morti in un incidente o in ospedale, o in qualsiasi altro modo, NON CREDETECI! CI AVRA' fatto fuori la mafia! Siamo scomodi: sappiamo troppo!
Buonaserata a tutti!
http://alessandragandini.blogspot.com/

maiochisono10 giugno 2012 10:38
@Alessandra gandini, il cane sempre la mafia l'ha avellenato? Probabilmente perchè l'avete accusata di aver causato terremoti!

Alessandra Gandini14 giugno 2012 05:53
@maiochisono; prima di sprecare parole informati! Alla famiglia Gandini di Ferrara, sono stati avvelenati e uccisi in un modo straziante con topicida, ben SEI (6)cani, in due abitazioni diverse, distanti tra loro, a distanza di anni. In una prima abitazione, via Mulinetto 76 Ferrara, mio padre è stato fatto picchiare su ORDINI di MAFIA, con scuse banalissime perchè il cagnolino abbaiava (un pincher!). Dopo 27 anni, altra abitazione, Via Alessandro Volta 71 Ferrara, ci sono stai uccisi in giardino e sul terrazzo di casa, sei cani con topicida. Dopo altri vent'anni di grandi tragedie create dalla MAFIA, io e mio fratello Alessandro abitiamo a Mirabello da pochi mesi, anno 2009, e ci viene avvelenato di nuovo, per la quarta volta, l'ultimo cane superstite! Secondo te? Sono stati i VICINI?... E' stata solo LA CASTA MAFIOSA! E ti ricordo che ancora, il terremoto non era in corso!... Avvertimenti, intimidazioni di MAFIA, come, appunto, il terremoto, che è stato in realtà UN ATTENTATO!

Anonimo04 giugno 2012 08:27
Ciao Alessandra, sono rimasto sbalordito e incuriosito da una tua frase. Senti, chi potrebbe aver provocato il terremoto?

Alessandra Gandini06 giugno 2012 08:45
LA CASTA MAFIOSA!

Anonimo07 giugno 2012 02:21
Ma itte gà! La casta mafiosa? E quali strumenti futuristici avrebbe utilizzato?

elena09 giugno 2012 03:30
ahahahahahha Alessandra, fatti un giro dallo psichiatra và. E se costa troppo c'è quello della mutua
Ma te guarda se adesso causano i terremoti e la devastazione di intere zone per danneggiare la Santa Famiglia Gandini. E chi siete?
ma per favore....
comunque grazie delle risate, ne avevo bisogno.

maiochisono10 giugno 2012 10:26
Non esiste nessuna fonte su chi sia veramente la famiglia gandini, se non le cose scritte nei vari blog a nome di Alessandra Gandini. Con il dovuto rispetto, non volendo ledere nessuno, ho paura che dietro quel nickname ci sia solo un troll! Se sbaglio ditemelo!

Alessandra Gandini14 giugno 2012 06:37
@maiochisono; anonimo; elena; Per cominciare, da tutti i vostri commenti mi sembra ve la stiate prendendo un po' troppo, quasi foste i diretti INTERESSATI! Come mai tutta questa difesa alla MAFIA? Eppoi, se andiamo a fondo, la famiglia Gandini di Ferrara ESISTE! Eccome se esiste! Per LA MAFIA di sicuro esiste, non ci hanno lasciato un attimo in pace in tutta la nostra SANTA VITA! La famiglia Gandini è partita da Voghiera prov. Ferrara da generazioni orsono, per arrivare a FERRARA, dove hanno vissuto le ultime generazioni. Io e mio fratello Alessandro, unici superstiti dopo aver scoperto tutto, viviamo attualmente a Mirabello prov. Ferrara (siamo anche sull'elenco del telefono e a Mirabello di Gandini ci siamo solo noi!), dopo aver trascorso una vita nelle mani della MAFIA a Ferrara città! Nel mio Blog racconto solo fatti evidenti, conosciuti e ben documentati, inoltre mi presento in prima persona con nomi e cognomi! Piuttosto, VOI CHI SIETE?! Per permettervi di diffamare, OFFENDERE, denigrare e sputare sentenze?! Perchè non vi siete presentati con i vostri nomi, se siete così virtuosi?! Anzi, Elena, lasciami il tuo nome e cognome, ci vedremo in Tribunale perchè mi hai OFFESA e CALUNNIATA oltremodo e misura pubblicamente. Se la mia storia non vi interessa, non siete obbligati nè a leggere, nè ad ascoltare! Allora mi chiedo, perchè TANTO RANCORE?! Per concludere, questo vostro comportamento è tipico e denigratorio da CASTA, che non ha argomenti validi per depistare LA VERITA'! Aggiungo, per quanto riguarda il terremoto provocato, che le forti cariche di esplosivo sono sempre state utilizzate nel mondo!... Per quanto riguarda ancora Elena, LA MAFIA si deve sempre coprire la faccia, per cui, per riuscire nell'intento in maniera tale che risulti "NATURALE", deve sempre coinvolgere altre persone, per non rendere EVIDENTE che il danno è rivolto solo alle persone designate! Siccome LA MAFIA è colpita sul VIVO e SA di ESSERE CRIMINALE, l'unica giustificazione che puo' portare è DARE DEL MATTO A CHI DICE LA VERITA', infatti, voi blaterate e offendete a vuoto, senza documentazioni di base! Inoltre, NESSUN SANITARIO CONTROLLA MAI LO STATO MENTALE DELLA CASTA, che RUBA E UCCIDE SENZA PIETA'!

Alessandra Gandini14 giugno 2012 06:48
Ricordo che i terremoti vengono anche provocati dalla CASTA MAFIOSA per motivi di grandi interessi e guadagni! Poi, fanno dire dagli specialisti che "i terremoti sono utili per rinnovare"... (vedi commento del prof. Paolo Crepè)! Provate a chiedere alle famiglie delle vittime e a chi ha perso la casa dopo una vita di sacrifici, quanto sono utili i terremoti!... VERGOGNA!


LA VERITA' E' SEMPRE AL DI SOPRA DI OGNI GIUDIZIO!
Famiglia Gandini di Ferrara: vite distrutte dalla MAFIA e dall'OMERTA'.
Alessandra e Alessandro Gandini: tuttora sotto estorsione da parte della CASTA MAFIOSA.



martedì 24 luglio 2012

PER "GEOX", visto che LA MAFIA non mi permette di contattare la ditta.

Spett. Geox.
Ancora una volta mi ritrovo a denunciare il comportamento che sono costretta a subìre dalle commesse dei negozi Geox! Già due anni fa', vi ho informati del fatto che nel negozio del centro comm. Il Castello di Ferrara la commessa mi aveva trattata in malo modo e mi aveva negato un paio di scarpe decollèttè. Finita la vicenda e dopo aver parlato con voi telefonicamente, ho provato di nuovo ad effettuare acquisti nei Vs. negozi ma questo non è possibile poichè mi si negano modelli e soprattuto numeri di scarpe (36 o 37). Ieri sera alle 20.50 circa, mi sono di nuovo recata nel solito negozio Geox del centro comm. Il Castello di Ferrara. Sono entrata nel negozio e gentilmente, ho chiesto alla commessa, sig.ra Roberta (?), un paio di sandali in vernice a tre colori. La commessa in questione, già alla mia richiesta si è dimostrata seccata e per niente accogliente, anzi, direi proprio indisponente ma ho sorvolato,

le vostre scarpe mi piacciono ed è mio diritto poterle acquistare, visto che, comunque, le pago! Il numero 36 mi andava un po' stretto e ho chiesto alla commessa se le sarebbe dispiaciuto farmi provare un 37, però dietro la mia richiesta ha cominciato a trovare un sacco di scuse banali per convincermi a non provare il 37, oltre a tenere un comportamento molto sgarbato che non si addice di certo al Vs. marchio, ed era evidente che non me le volesse far provare, così ho dovuto insistere ma, quando è uscita dal camerino, PER ME il 37 NON L'AVEVA! ... Allora, chiedo di provare un altro modello di sandali, verde acqua, 36 o 37: guarda caso, anche di questo altro modello, mi dice che NON NE HA NEMMENO UN PAIO!...  Questo trattamento nei nostri confronti avviene per il fatto che io e mio fratello (che era presente nel negozio) siamo gli unici superstiti di una intera generazione sotto estorsione da parte della MAFIA, la quale si serve di tutti i cittadini per danneggiarci, farci del male e derubarci in modo occulto. Per cui, in tutti i negozi ci vengono negati i prodotti di cui necessitiamo (classico CONGELAMENTO mafioso), nonostante il pagamento regolare, poichè il denaro che spendiamo per le nostre necessità lo pretende interamente LA MAFIA e quindi, ORDINA a tutti i negozianti di negarmi ciò che intendo acquistare e allo stesso tempo, di maltrattarci. Nel caso specifico, ieri sera è successo un putiferio, poichè la commessa doveva maltrattarci, offenderci e non darci gli articoli richiesti, per cui  ha voluto fare un gesto eclatante chiamando addirittura la guardia del centro commerciale. Io e mio fratello abbiamo atteso di proposito l'arrivo della suddetta, proprio per mettere in chiaro la vicenda vergognosa. Nel frattempo, LA MAFIA, che ci segue costantemente, per dare forza alla commessa, ha fatto entrare apposta, nel negozio, che era vuoto, madre e figlia molto ben preparate dalla mafia stessa, con una scenetta obbrobriosa, per prendere in giro e offendere me e mio fratello e dare così appoggio alla commessa, la quale ci stava offendendo a dismisura! All'arrivo poi, della guardia, la stessa commessa mi calunniava asserendo che io avrei dato della "scema" alla figlia sopra citata, quando, in realtà, era stata la madre ad offendere me, con l'appellativo di "scema"! UNA VERA VERGOGNA! Ora vi domando: per poter acquistare le vostre calzature, devo sputare sangue, patire offese e ingiurie, subìre o fare denunce in tribunale? E voi, siete al corrente di come LA MAFIA entri nei vostri negozi contro me e mio fratello, per disgustarci dall'acquisto? LA MAFIA è solita organizzare queste orripilanti scenette per far fare al malcapitato sotto estorsione ,in modo occulto, come lo siamo noi da generazioni, quello che vorrebbe ottenere. Dal momento che, per fortuna, noi sappiamo in che mani siamo caduti, ci accorgiamo sempre e regolarmente dei danni che i negozianti ci provocano. Alla fine di questa estenuante vicenda Geox, ho acquistato comunque i sandali n. 36, pur di averli, nonostante il modo brusco di buttarci fuori dal negozio da parte della stessa commessa! (...)  Aggiungo che sempre ieri sera, visto che la commessa si affannava tanto ad asserire che lei non ci conosceva nemmeno, mi ha comunque danneggiata, o dovrei dire truffata, su ORDINE della MAFIA: i sandali erano in vetrina e in offerta a 79 euro, io li ho pagati 88 euro. Conservo ancora lo scontrino per qualsiasi verifica. Ci sono altre parole per esprimere la VERGOGNA?
Grazie. Distinti Saluti.
Alessandra Gandini

alessandragandini@alice.it
Via
44043 Mirabello Ferrara
tel.