giovedì 26 luglio 2012

Ecco come LA MAFIA mi infama continuamente e mi pedina anche su Internet.

Dato che LA CASTA MAFIOSA mi infama di continuo, voglio dimostrare come anche su Internet, continuamente mi pedini: esattamente come nella vita di tutti i giorni. Pura PARANOIA E FOLLIA finalizzata all'estorsione e all'omicidio occulto di cittadini onesti.
Questo documento che pubblico sotto è uno stralcio di alcuni commenti da me lasciati sul sito di "Anonymous Italia" e si può notare benissimo l'accanimento con cui vengo attaccata e massacrata da alcuni Anonimi che non hanno niente a che vedere con i proprietari del sito. Si intuisce bene, il troppo interesse ad annientare la mia figura, tipica modalità che LA MAFIA ha sempre usato nei miei confronti ma, anche nei confronti dei miei familiari. Premetto, che dopo le mie risposte, nessuno di questi farabutti è stato più in grado di sollevare commenti  (.............).



Dal sito di "Anonymous Italia" in riferimento al Post del 5 maggio 2012: "Contro i centri di tortura degli animali di Green Hill & Marshall Farm".

Alessandra Gandini17 maggio 2012 13:32
Mi chiamo Alessandra Gandini, ho un cane beagle che mi è stato avvelenato per ben 4 volte, in due abitazioni distanti tra loro e a distanza di anni. Io e mio fratello, abbiamo entrambi studiato alla Facoltà di Farmacia di Ferrara, ma ogni volta che entro in una farmacia, devo subìre la totale indifferenza, nonchè OMERTA' del professionista di turno! Mi vengono negati i farmaci di cui necessito io, mio fratello, nonchè il nostro cane! Oppure, veniamo regolarmente derubati perchè ci viene chiesto un costo dei farmaci esagerato, intendo dire appositamente, esagerato! Aggiungo, che di cani ne ho salvato solo uno: il Beagle! Ma, altri 5 sono morti tra atroci sofferenze da topicida! E non è colpa dei vicini! Allora, perchè tutto questo?! Perchè io e mio fratello siamo gli unici sopravissuti di una intera generazione sotto estorsione da parte della mafia! E quando dico MAFIA, non intendo le famiglie giù al Sud ma BEN ALTRO! Ogni giorno rischiamo la vita e il nostro Beagle, Brenda, è un piccolo eroe! Avverto tutti voi, che se doveste avere notizia di due fratelli morti in un incidente o in ospedale, o in qualsiasi altro modo, NON CREDETECI! CI AVRA' fatto fuori la mafia! Siamo scomodi: sappiamo troppo!
Buonaserata a tutti!
http://alessandragandini.blogspot.com/

maiochisono10 giugno 2012 10:38
@Alessandra gandini, il cane sempre la mafia l'ha avellenato? Probabilmente perchè l'avete accusata di aver causato terremoti!

Alessandra Gandini14 giugno 2012 05:53
@maiochisono; prima di sprecare parole informati! Alla famiglia Gandini di Ferrara, sono stati avvelenati e uccisi in un modo straziante con topicida, ben SEI (6)cani, in due abitazioni diverse, distanti tra loro, a distanza di anni. In una prima abitazione, via Mulinetto 76 Ferrara, mio padre è stato fatto picchiare su ORDINI di MAFIA, con scuse banalissime perchè il cagnolino abbaiava (un pincher!). Dopo 27 anni, altra abitazione, Via Alessandro Volta 71 Ferrara, ci sono stai uccisi in giardino e sul terrazzo di casa, sei cani con topicida. Dopo altri vent'anni di grandi tragedie create dalla MAFIA, io e mio fratello Alessandro abitiamo a Mirabello da pochi mesi, anno 2009, e ci viene avvelenato di nuovo, per la quarta volta, l'ultimo cane superstite! Secondo te? Sono stati i VICINI?... E' stata solo LA CASTA MAFIOSA! E ti ricordo che ancora, il terremoto non era in corso!... Avvertimenti, intimidazioni di MAFIA, come, appunto, il terremoto, che è stato in realtà UN ATTENTATO!

Anonimo04 giugno 2012 08:27
Ciao Alessandra, sono rimasto sbalordito e incuriosito da una tua frase. Senti, chi potrebbe aver provocato il terremoto?

Alessandra Gandini06 giugno 2012 08:45
LA CASTA MAFIOSA!

Anonimo07 giugno 2012 02:21
Ma itte gà! La casta mafiosa? E quali strumenti futuristici avrebbe utilizzato?

elena09 giugno 2012 03:30
ahahahahahha Alessandra, fatti un giro dallo psichiatra và. E se costa troppo c'è quello della mutua
Ma te guarda se adesso causano i terremoti e la devastazione di intere zone per danneggiare la Santa Famiglia Gandini. E chi siete?
ma per favore....
comunque grazie delle risate, ne avevo bisogno.

maiochisono10 giugno 2012 10:26
Non esiste nessuna fonte su chi sia veramente la famiglia gandini, se non le cose scritte nei vari blog a nome di Alessandra Gandini. Con il dovuto rispetto, non volendo ledere nessuno, ho paura che dietro quel nickname ci sia solo un troll! Se sbaglio ditemelo!

Alessandra Gandini14 giugno 2012 06:37
@maiochisono; anonimo; elena; Per cominciare, da tutti i vostri commenti mi sembra ve la stiate prendendo un po' troppo, quasi foste i diretti INTERESSATI! Come mai tutta questa difesa alla MAFIA? Eppoi, se andiamo a fondo, la famiglia Gandini di Ferrara ESISTE! Eccome se esiste! Per LA MAFIA di sicuro esiste, non ci hanno lasciato un attimo in pace in tutta la nostra SANTA VITA! La famiglia Gandini è partita da Voghiera prov. Ferrara da generazioni orsono, per arrivare a FERRARA, dove hanno vissuto le ultime generazioni. Io e mio fratello Alessandro, unici superstiti dopo aver scoperto tutto, viviamo attualmente a Mirabello prov. Ferrara (siamo anche sull'elenco del telefono e a Mirabello di Gandini ci siamo solo noi!), dopo aver trascorso una vita nelle mani della MAFIA a Ferrara città! Nel mio Blog racconto solo fatti evidenti, conosciuti e ben documentati, inoltre mi presento in prima persona con nomi e cognomi! Piuttosto, VOI CHI SIETE?! Per permettervi di diffamare, OFFENDERE, denigrare e sputare sentenze?! Perchè non vi siete presentati con i vostri nomi, se siete così virtuosi?! Anzi, Elena, lasciami il tuo nome e cognome, ci vedremo in Tribunale perchè mi hai OFFESA e CALUNNIATA oltremodo e misura pubblicamente. Se la mia storia non vi interessa, non siete obbligati nè a leggere, nè ad ascoltare! Allora mi chiedo, perchè TANTO RANCORE?! Per concludere, questo vostro comportamento è tipico e denigratorio da CASTA, che non ha argomenti validi per depistare LA VERITA'! Aggiungo, per quanto riguarda il terremoto provocato, che le forti cariche di esplosivo sono sempre state utilizzate nel mondo!... Per quanto riguarda ancora Elena, LA MAFIA si deve sempre coprire la faccia, per cui, per riuscire nell'intento in maniera tale che risulti "NATURALE", deve sempre coinvolgere altre persone, per non rendere EVIDENTE che il danno è rivolto solo alle persone designate! Siccome LA MAFIA è colpita sul VIVO e SA di ESSERE CRIMINALE, l'unica giustificazione che puo' portare è DARE DEL MATTO A CHI DICE LA VERITA', infatti, voi blaterate e offendete a vuoto, senza documentazioni di base! Inoltre, NESSUN SANITARIO CONTROLLA MAI LO STATO MENTALE DELLA CASTA, che RUBA E UCCIDE SENZA PIETA'!

Alessandra Gandini14 giugno 2012 06:48
Ricordo che i terremoti vengono anche provocati dalla CASTA MAFIOSA per motivi di grandi interessi e guadagni! Poi, fanno dire dagli specialisti che "i terremoti sono utili per rinnovare"... (vedi commento del prof. Paolo Crepè)! Provate a chiedere alle famiglie delle vittime e a chi ha perso la casa dopo una vita di sacrifici, quanto sono utili i terremoti!... VERGOGNA!


LA VERITA' E' SEMPRE AL DI SOPRA DI OGNI GIUDIZIO!
Famiglia Gandini di Ferrara: vite distrutte dalla MAFIA e dall'OMERTA'.
Alessandra e Alessandro Gandini: tuttora sotto estorsione da parte della CASTA MAFIOSA.



martedì 24 luglio 2012

PER "GEOX", visto che LA MAFIA non mi permette di contattare la ditta.

Spett. Geox.
Ancora una volta mi ritrovo a denunciare il comportamento che sono costretta a subìre dalle commesse dei negozi Geox! Già due anni fa', vi ho informati del fatto che nel negozio del centro comm. Il Castello di Ferrara la commessa mi aveva trattata in malo modo e mi aveva negato un paio di scarpe decollèttè. Finita la vicenda e dopo aver parlato con voi telefonicamente, ho provato di nuovo ad effettuare acquisti nei Vs. negozi ma questo non è possibile poichè mi si negano modelli e soprattuto numeri di scarpe (36 o 37). Ieri sera alle 20.50 circa, mi sono di nuovo recata nel solito negozio Geox del centro comm. Il Castello di Ferrara. Sono entrata nel negozio e gentilmente, ho chiesto alla commessa, sig.ra Roberta (?), un paio di sandali in vernice a tre colori. La commessa in questione, già alla mia richiesta si è dimostrata seccata e per niente accogliente, anzi, direi proprio indisponente ma ho sorvolato,

le vostre scarpe mi piacciono ed è mio diritto poterle acquistare, visto che, comunque, le pago! Il numero 36 mi andava un po' stretto e ho chiesto alla commessa se le sarebbe dispiaciuto farmi provare un 37, però dietro la mia richiesta ha cominciato a trovare un sacco di scuse banali per convincermi a non provare il 37, oltre a tenere un comportamento molto sgarbato che non si addice di certo al Vs. marchio, ed era evidente che non me le volesse far provare, così ho dovuto insistere ma, quando è uscita dal camerino, PER ME il 37 NON L'AVEVA! ... Allora, chiedo di provare un altro modello di sandali, verde acqua, 36 o 37: guarda caso, anche di questo altro modello, mi dice che NON NE HA NEMMENO UN PAIO!...  Questo trattamento nei nostri confronti avviene per il fatto che io e mio fratello (che era presente nel negozio) siamo gli unici superstiti di una intera generazione sotto estorsione da parte della MAFIA, la quale si serve di tutti i cittadini per danneggiarci, farci del male e derubarci in modo occulto. Per cui, in tutti i negozi ci vengono negati i prodotti di cui necessitiamo (classico CONGELAMENTO mafioso), nonostante il pagamento regolare, poichè il denaro che spendiamo per le nostre necessità lo pretende interamente LA MAFIA e quindi, ORDINA a tutti i negozianti di negarmi ciò che intendo acquistare e allo stesso tempo, di maltrattarci. Nel caso specifico, ieri sera è successo un putiferio, poichè la commessa doveva maltrattarci, offenderci e non darci gli articoli richiesti, per cui  ha voluto fare un gesto eclatante chiamando addirittura la guardia del centro commerciale. Io e mio fratello abbiamo atteso di proposito l'arrivo della suddetta, proprio per mettere in chiaro la vicenda vergognosa. Nel frattempo, LA MAFIA, che ci segue costantemente, per dare forza alla commessa, ha fatto entrare apposta, nel negozio, che era vuoto, madre e figlia molto ben preparate dalla mafia stessa, con una scenetta obbrobriosa, per prendere in giro e offendere me e mio fratello e dare così appoggio alla commessa, la quale ci stava offendendo a dismisura! All'arrivo poi, della guardia, la stessa commessa mi calunniava asserendo che io avrei dato della "scema" alla figlia sopra citata, quando, in realtà, era stata la madre ad offendere me, con l'appellativo di "scema"! UNA VERA VERGOGNA! Ora vi domando: per poter acquistare le vostre calzature, devo sputare sangue, patire offese e ingiurie, subìre o fare denunce in tribunale? E voi, siete al corrente di come LA MAFIA entri nei vostri negozi contro me e mio fratello, per disgustarci dall'acquisto? LA MAFIA è solita organizzare queste orripilanti scenette per far fare al malcapitato sotto estorsione ,in modo occulto, come lo siamo noi da generazioni, quello che vorrebbe ottenere. Dal momento che, per fortuna, noi sappiamo in che mani siamo caduti, ci accorgiamo sempre e regolarmente dei danni che i negozianti ci provocano. Alla fine di questa estenuante vicenda Geox, ho acquistato comunque i sandali n. 36, pur di averli, nonostante il modo brusco di buttarci fuori dal negozio da parte della stessa commessa! (...)  Aggiungo che sempre ieri sera, visto che la commessa si affannava tanto ad asserire che lei non ci conosceva nemmeno, mi ha comunque danneggiata, o dovrei dire truffata, su ORDINE della MAFIA: i sandali erano in vetrina e in offerta a 79 euro, io li ho pagati 88 euro. Conservo ancora lo scontrino per qualsiasi verifica. Ci sono altre parole per esprimere la VERGOGNA?
Grazie. Distinti Saluti.
Alessandra Gandini

alessandragandini@alice.it
Via
44043 Mirabello Ferrara
tel.

domenica 8 luglio 2012

PER TUTTI GLI ANONIMI CHE MI HANNO INFAMATA.

Per voi della casta mafiosa, essere "normali", significa rubare, estorcere, stuprare, uccidere a sangue freddo e senza nessuna pietà, sfruttare la prostituzione (siete comunque, dei depravati...),

COMUNICATO URGENTE: ANCORA UN ALTRO AVVELENAMENTO PER IL NOSTRO CANE! OGGI!

Ancora un altro avvelenamento oggi, per il nostro cane Brenda, che per pochi giorni abbiamo lasciato senza museruola (in modo che non mangiasse niente in giardino) dato il caldo afoso di questi giorni! Errore gravissimo, poichè LA MAFIA (autorità e politici) è sempre attenta ad ogni nostro più piccolo cedimento per annientarci!