lunedì 30 dicembre 2013

CONGELAMENTO MAFIOSO PER I FRATELLI GANDINI DI FERRARA. Ipercoop "Le Mura" di Ferrara.

CONGELAMENTO MAFIOSO PER I FRATELLI GANDINI.
Ipercoop "Le Mura" di Ferrara.




Non ha tregua l'accanimento mafioso contro gli unici due superstiti della famiglia Gandini.
Il giorno 28 Dicembre, mio fratello ed io ci siamo recati alla Ipercoop del centro commerciale "Le Mura" di Ferrara.

mercoledì 18 dicembre 2013

ALL'ATTENZIONE DI TUTTI GLI ITALIANI. MIO FRATELLO E' APPENA STATO VITTIMA DI UN ATTENTATO. ECCO LA VERITA'.

ALL'ATTENZIONE DI TUTTI GLI ITALIANI!
MIO FRATELLO ALESSANDRO E' APPENA STATO VITTIMA DI UN ATTENTATO!
HO L'OBBLIGO E IL DOVERE DI SEGNALARE QUANTO STA' ACCADENDO A MIO FRATELLO, come succede ovunque alla nostra famiglia, anche SUL POSTO DI LAVORO.
ECCO LA VERITA' CHE RIGUARDA LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA MA ANCHE TUTTI GLI ITALIANI.
Reperto Originale lasciato dalla MAFIA davanti al nostro Garage: un fazzoletto intriso di sangue! UNO DEI TANTI AVVERTIMENTI!

lunedì 16 dicembre 2013

LA MAFIA MI BLOCCA INTERNET E MI DISTRUGGE IL PC PER IMPEDIRMI DI PORTARE AVANTI IL MIO BLOG-DENUNCIA

LA MAFIA MI BLOCCA INTERNET E MI DISTRUGGE IL PC PER IMPEDIRMI DI PORTARE AVANTI IL MIO BLOG-DENUNCIA.

Ho ripristinato due volte il computer che avevo acquistato da poco, dopo che LA MAFIA mi aveva rovinato il precedente. Non appena accedo al mio Blog si scatena un putiferio: il pc rallenta moltissimo, la linea internet è inesistente. Tutto questo è creato dalla MAFIA per sfiancarmi, distruggermi il computer e per "dissuadermi" dal portare avanti LA VERITA' SULL'OPPRESSIONE MAFIOSA CHE GRAVA DA GENERAZIONI LA FAMIGLIA GANDINI di Ferrara.

mercoledì 11 dicembre 2013

LA MAFIA MI HA TOLTO LA PAGINA FACEBOOK.

LA MAFIA MI HA TOLTO LA PAGINA FACEBOOK.
In modo che la vicenda "famiglia Gandini" Ferrara e la VERITA' abbiano sempre meno VOCE...
E non avete idea dei danni che mi sta' causando al pc per impedirmi di scrivere sul Blog!



 
E' da tempo che LA MAFIA si infiltra su "facebook" per potermi raggirare, pilotare a proprio interesse e farmi giungere intimidazioni e minacce opportunamente coperte da omertà. Per fare ciò, si è servita ed ha USATO account VERI e ne ha creati altrettanti FALSI; nemmeno i reali proprietari ne sono al corrente.


sabato 30 novembre 2013

LA MAFIA E LE ULTIME MINACCE AI FRATELLI GANDINI DI FERRARA.

LA MAFIA E LE ULTIME MINACCE AI FRATELLI GANDINI DI FERRARA.
       Foto di Alessandra Gandini;  Design e Ideazione di Alessandro Gandini


Visto che l'unico modo per DENUNCIARE tutto il male che ci è stato imposto e quello che, ANCORA, stiamo subendo, è quello di aggiornare il Blog, porto a conoscenza le ultime minacce ricevute in questi giorni dalla MAFIA!

lunedì 18 novembre 2013

POST DI AGGIORNAMENTO IPERCOOP E COMPAGNIE TELEFONICHE.

Post aggiornamento Ipercoop e compagnie telefoniche:


Ci sono novità sul "congelamento" IMPOSTO dalla MAFIA (autorità e politici), per quanto riguarda in particolare, l'acquisto negato dello smartphone presso IPERCOOP del centro commerciale "Il Castello" di Ferrara.
Voglio ricordare, il tristissimo e VERGOGNOSO "applauso", che mio fratello ed io abbiamo dovuto subìre da parte dei dipendenti IPER e dalle guardie dell'IPER intervenute, per essere riusciti nell'intento ORDINATO dalla MAFIA, di farci uscire, di allontanarci, dopo lunghissima attesa e agonia, senza aver SPESO e ACQUISTATO NIENTE!

mercoledì 13 novembre 2013

L'ITALIA INTERA "CONGELATA" DALLA MAFIA CONTRO LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA. (Parte III)

L'ITALIA INTERA "CONGELATA" DALLA MAFIA CONTRO LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA. (Parte III)
Tutti i cittadini industriati e preparati a compiere atti illeciti, danni fisici e morali verso i fratelli Gandini, ultimi superstiti.
Ecco cosa succede nella vita di tutti i giorni.

Domenica scorsa 3 Novembre, mi sono recata, insieme a mio fratello, alla Ipercoop del centro commerciale "Il Castello" di Ferrara.

venerdì 25 ottobre 2013

ALESSANDRA GANDINI LIBERA DALLA MAFIA!

                       Alessandra Gandini LIBERA dalla MAFIA!
                                   Foto di Alessandra Gandini


LA MAFIA sta' cercando di farmi fuori simulando il mio suicidio. Mi ha già mostrato la scena-madre, "la teatrata", servendosi di una vicina di casa, signora Patrizia Gozzi, la quale ha DOVUTO SIMULARE un simile quanto improbabile evento, in cui sono stati usati mezzi e persone, in modo tale da rendere tutto MOLTO CREDIBILE e veritiero.
Mi spiego meglio:

venerdì 11 ottobre 2013

"TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA". PARTE IV (4).

"TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA".

PARTE IV (4).

 
LA MAFIA ci ha comunicato, tramite sempre i cittadini incaricati e obbligati, che  - qui in Italia "ci va anche bene", perché, in altri Paesi di repressione, le persone oneste come noi vengono portate via dalle loro case, deportate, torturate e incarcerate in special modo di notte - .


Ma, scusate, quello che è avvenuto per mio fratello e me, NON E' FORSE LA STESSA COSA?

mercoledì 9 ottobre 2013

TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA". PARTE III.

 
"TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA". Parte III
PSICHIATRIA: "il lager" della (VERA) MAFIA!
 
Questa è la struttura dove io sono stata DEPORTATA CON GRAVISSIMO ABUSO DI POTERE E VIOLENZA, UN VERO E PROPRIO SEQUESTRO DI PERSONA AD OPERA DELLO STATO ITALIANO!

martedì 17 settembre 2013

DOMANI, CI ATTENDE UN'ALTRA VENDETTA DELLA MAFIA!

DOMANI, CI ATTENDE UN'ALTRA VENDETTA DELLA MAFIA!




Vedete questo documento pubblicato sopra? Rappresenta una delle tante vendette che ci propina LA MAFIA: dalle più insignificanti, come, ad esempio, farci negare il giornale preferito presso l'edicolante "di fiducia", sino a fatti gravissimi che spesso includono la morte! Tutti ricatti per poterci piegare ed estorcere, come avviene da intere generazioni nella nostra famiglia!

lunedì 16 settembre 2013

FARMACIE e DITTE FARMACEUTICHE. Aggiornamento al 16/09/2013.

FARMACIE e DITTE FARMACEUTICHE.
Aggiornamento al 16/09/2013.
IL BRACCIO DI FERRO ORDINATO DALLA MAFIA A TUTTE LE FARMACIE ESISTENTI SUL TERRITORIO CONTRO LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA, E' SEMPRE IN ATTO!  VERGOGNA!



 
Continua "la stretta mafiosa" ORDINATA dalla MAFIA contro la famiglia Gandini di Ferrara, da parte di TUTTE le FARMACIE sul territorio Italiano, ma, sono certa, anche territorio straniero! (...).

lunedì 9 settembre 2013

ENNESIMA MINACCIA DELLA MAFIA!

ENNESIMA MINACCIA DELLA MAFIA!
Questa foto sopra pubblicata rappresenta l'ultima minaccia inviataci dalla MAFIA: un fazzoletto ben impregnato di sangue che la mattina del 4 Settembre alle ore 06:56, abbiamo trovato "ad attenderci" proprio davanti al portone del nostro garage.

giovedì 29 agosto 2013

L'ITALIA INTERA "CONGELATA" DALLA MAFIA CONTRO LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA. (Parte II).



L'ITALIA INTERA "CONGELATA" DALLA MAFIA CONTRO LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA. (Parte II)

Tutti i cittadini industriati e preparati a compiere atti illeciti, danni fisici e morali verso i fratelli Gandini, ultimi superstiti.
Ecco cosa succede nella vita di tutti i giorni.


(Parte II).

 


Da tempo, mio fratello ed io stiamo cercando di far cambiare le chiavi del portoncino di entrata di casa nostra, ma TUTTI gli artigiani da noi interpellati, SU ORDINI MAFIOSI, si rifiutano di fare il lavoro.

venerdì 16 agosto 2013

ANNIVERSARIO di morte della nostra mamma. 18 Agosto 2006 - 18 Agosto 2013. Vittima di MAFIA!

Anniversario di morte della nostra mamma. 
Anna Maria Pocaterra Gandini                                          
18 Agosto 2006   -   18 Agosto 2013.
VITTIMA della MAFIA (autorità e politici).



 "Sei stata una mamma dolce, affettuosa e comprensiva, ma soprattutto intelligente, che ci ha insegnato i veri valori che contano davvero nella vita. Che ci ha insegnato ad amare la nostra famiglia e il nostro prossimo. Ma tu, eri anche un angelo sulla Terra. E gli angeli, prima o poi, volano in Cielo! Sei volata via troppo presto e in silenzio, per colpa di odiosi demoni terreni. Ma sei ancora accanto a noi. E a volte, ci sembra di udire un battito d'ali!"
 
 
Continuate a leggere questo Post, è importante! Grazie!

mercoledì 24 luglio 2013

L'ITALIA INTERA "CONGELATA" DALLA MAFIA CONTRO LA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA. AGGIORNATO al 29 Luglio.

Tutti i cittadini industriati e preparati a compiere atti illeciti, danni fisici e morali verso i fratelli Gandini, ultimi superstiti.
Ecco cosa succede nella vita di tutti i giorni.



(Parte I)      AGGIORNATO al 29 Luglio.
                     AGGIORNATO  allo 01/08/2013.

mercoledì 3 luglio 2013

INAUDITO!!! Autosalone Concessionaria "Cavour" del geom. F. Lunghini di Ferrara. AGGIORNATO URGENTEMENTE AL 05/07/2013.

INAUDITO !!!
Autosalone Concessionaria "Cavour" del geom. F. Lunghini di Ferrara.
AGGIORNATO URGENTEMENTE AL: 05/07/2013.

AGGIORNATE VIDEO-telefonate al 29 Luglio 2013.

L'altro ieri, ho inviato, per conto di mio fratello Alessandro, questa mail, anzi, più di una, ai proprietari della Concessionaria "Cavour" di Ferrara, affinché prendessero atto dei danni causati alla nostra autovettura e delle "eventuali" responsabilità di cui si sarebbero fatti carico, nel caso di gravi pericoli occorsi alla persona di mio fratello o alla nostra famiglia (almeno quello che ne resta...).
Pubblico sotto la e-mail e la risposta del sig. Stefano Lunghini, ricevuta il giorno dopo, insieme ad una telefonata di accompagnamento a cui ho risposto personalmente.

martedì 4 giugno 2013

SE ENTRO DOMANI NON PAGHI... (AGGIORNATO 16 Giugno 2013). Metodi intimidatori mafiosi. Omicidi occulti. Nuovi e vecchi attentati: i terremoti.

Metodi intimidatori mafiosi. Omicidi occulti. Nuovi e vecchi attentati: i terremoti.

Questa è l'ultima minaccia che ci è giunta da parte della MAFIA, tramite le persone incaricate, ieri pomeriggio, mentre mio fratello ed io eravamo in città per fare qualche spesa. Riteniamo attendibile questa ultima minaccia, poiché, la stessa minaccia, ci era stata rivolta tramite una vicina di casa, poco prima della terribile scossa di terremoto del 20 maggio scorso, quella più forte, 5.9.


In quel periodo, 16 Maggio 2012, LA MAFIA tentava di ricattarci tramite una denuncia falsa nel Tribunale di Ferrara ma, trattandosi appunto, di una falsa denuncia, non ha potuto ricattarci più di tanto (Vedi mio Post linkato sotto).

mercoledì 15 maggio 2013

LA GIUSTIZIA E' UGUALE PER TUTTI!


LA GIUSTIZIA E' UGUALE PER TUTTI!

Ecco i fatti e le prove di come, in realtà, tutti i cittadini che si sono prestati, da GENERAZIONI, per truffare, derubare e uccidere in maniera omertosa su ordini mafiosi di autorità e politici, la famiglia Gandini di Ferrara, siano sempre stati opportunamente "esentati" da giudizi e relative condanne.




Documento di Archiviazione della nostra Denuncia presentata verso il titolare della concessionaria "Cavour".


sabato 4 maggio 2013

E' GIA' ARRIVATA LA VENDETTA DELLA MAFIA!

Sopra, la Chiesa Parrocchiale "San Paolo" a Mirabello (Ferrara), in una immagine prima dell'attentato-terremoto del Maggio 2012.

Un'altra scossa di ATTENTATO-TERREMOTO qui a Mirabello poco fa'!
LA VENDETTA DELLA MAFIA DOPO IL MIO POST DI IERI!
UNA VERA ESPLOSIONE. SONO STATI "LORO"!
TERREMOTI PROVOCATI CON CARICHE DI TRITOLO NEL TERRENO!
MAFIA!  L'EMILIA NON E' SISMICA!

giovedì 2 maggio 2013

TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI di FERRARA. (II PARTE).


TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI di FERRARA.
(II Parte).


Dopo l'ultima gravissima minaccia che mio fratello ha ricevuto il 18 Aprile 2013, ho deciso sia giunto il momento di presentare ulteriori prove su CHI, veramente, ci ha reso vittime.

giovedì 18 aprile 2013

LA MAFIA E LE SUE INNUMEREVOLI MASCHERE. LA MAFIA CHE SCHIAVIZZA I CITTADINI. LA MAFIA CHE INFAMA CHIUNQUE LA SCOPRA.

LA MAFIA E LE SUE INNUMEREVOLI MASCHERE. LA MAFIA CHE SCHIAVIZZA I CITTADINI. LA MAFIA CHE INFAMA CHIUNQUE LA SCOPRA.
Il caso della farmacia "San Carlo" di San Carlo (Ferrara).
Il caso della gioielleria "Tebaldi" di Evelino Tebaldi di Ferrara.
Il caso "Telecom" e le bollette telefoniche.
 
 
 


Non è una novità che LA MAFIA si nasconda sotto innumerevoli "maschere". Anche verso la nostra famiglia, di generazione in generazione, a portare a termine le varie malefatte, le varie truffe e, non ultime, le uccisioni "occulte" (nel senso che venivano "praticate" in estrema, assoluta, OMERTA'), non si sono mai presentati i veri MANDANTI, bensì, venivano obbligati e sono tuttora obbligati, cittadini qualunque, i quali, come ho ripetuto più volte su questo Blog, hanno SEMPRE coperto impunemente la faccia di assassini incalliti travestiti da persone rispettabili.

martedì 16 aprile 2013

MIO FRATELLO MINACCIATO DALLA MAFIA. POCHI MINUTI FA'.

Porto a conoscenza l'Italia intera, che anche oggi, mio fratello Alessandro è stato raggiunto da un'altra, pesante minaccia di MAFIA: ..."dovrà stare molto attento perchè al rientro dal lavoro potrebbe finire con l'auto in un canale o schiacciato da un camion!"...
Questa la minaccia di oggi. LA MAFIA continua a pretendere "PIZZI" ed ESTORSIONI da parte dei fratelli Gandini. Questa, l'intimidazione se non ci piegheremo.

 
Già alcuni anni orsono, mio fratello era stato quasi schiacciato nella sua auto da un camion proveniente dal Sud Italia, che gli aveva inevitabilmente tagliato la strada, inviato appositamente dalla CASTA MAFIOSA quale intimidazione. Alla guida c'era il sig. Biagio Capasso, il quale, come tutto il resto della popolazione, si era dovuto "prestare" a compiere questa grave vendetta. Allora, fu uno dei tanti gravissimi AVVERTIMENTI. Oggi, sia io che mio fratello attendiamo la nostra FINE per mano di CASTA! E per mano di cittadini che prestano la loro faccia per coprire vergognosamente quella SPORCA di qualcun altro.
La vendetta si esplica, attualmente, per il fatto che Alessandro non ha ceduto al ricatto OCCULTO, cammuffato nella nuova auto acquistata presso l'Autosalone Cavour, concessionaria Volkswagen del geom. F. Lunghini di Ferrara. Ricordo, come si leggerà nei nostri Post dedicati a questo argomento ben dettagliati, che il sig. Lunghini ubbidendo agli ORDINI della MAFIA, poco tempo fa' ha consegnato a mio fratello un'auto acquistata per "nuova"  ma, in realtà, portatrice di alcune gravi manomissioni e per questo pericolosa. LA MAFIA intende ASSOLUTAMENTE, raccattare il contante che si era prefissata di ottenere tramite la riparazione che Alessandro sarebbe stato costretto ad effettuare, se voleva riavere un'auto affidabile. Questo non è avvenuto e noi riteniamo che debba pagare il concessionario, visto che l'auto l'abbiamo acquistata da lui, con tanto di GARANZIA. Il concessionario, avendo ricevuto ORDINI dalla MAFIA, non si fa trovare e non ne risponde. Così, le varie vendette della MAFIA. Anche con questo SISTEMA, uno dei tanti, LA MAFIA avrebbe potuto DERUBARCI una certa cifra in maniera tale da renderla credibile. Ricordo che in tutti questi passaggi e giochi di POTERE, una posizione DETERMINANTE è dei cittadini, i quali prestandosi per queste TRUFFE, riescono a raggirare il povero malcapitato sotto estorsione, facendogli credere cose non vere e chiedendo costi non dovuti, che in realtà sono vere e proprie estorsioni che vanno direttamente nelle tasche della MAFIA.  Senza l'apporto determinante e la PRESTAZIONE dei cittadini, LA MAFIA non avrebbe potuto OPERARE sulla famiglia Gandini di Ferrara. E forse, anche su qualche altra brava famiglia sotto estorsione e non sa di esserlo!


Alessandro e Alessandra Gandini. In attesa di essere fatti fuori.


Autosalone Cavour (Ferrara)

martedì 5 marzo 2013

POST di ALESSANDRO GANDINI: ECCO PERCHE' DENUNCIO LA CONCESSIONARIA "CAVOUR" DI FERRARA.

POST di Alessandro Gandini.
LA VERITA' SULL'AUTOSALONE  "CAVOUR"  del geom. Franco Lunghini di FERRARA, CONCESSIONARIA AUDI-VOLKSWAGEN e l'auto venduta ai fratelli Gandini di Ferrara.
ECCO PERCHE' DENUNCIO LA CONCESSIONARIA "CAVOUR".
Sono cliente da più di 21 anni della Concessionaria Audi-Volkswagen "CAVOUR" del geom. Franco Lunghini.

giovedì 14 febbraio 2013

TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI DI FERRARA.

TUTTA LA VERITA' SULLA VICENDA DELLA FAMIGLIA GANDINI di FERRARA. (I Parte)
Visto che, proprio oggi, mio fratello Alessandro, sul posto di lavoro ha ricevuto pesantissime minacce al fine di poterci piegare all'estorsione e al volere della MAFIA (autorità e politici), ho deciso sia giunto il momento che qualche nome e qualche fatto (se ancora non avessi dimostrato abbastanza e proprio su questo Blog-Denuncia), debbano essere DENUNCIATI!

martedì 12 febbraio 2013

SIAMO TORNATI AGLI ANNI DI PIOMBO!

Altro attentato-terremoto per i fratelli Gandini.

                                Mirabello (Ferrara). Immagine e grafica di Alessandra Gandini
 
Siamo tornati agli anni di piombo, o forse, non ce ne siamo mai allontanati... fatto è che, la gente è molto stanca di essere maltrattata, derubata e uccisa ingiustamente. Se a questo "periodo nero", vogliamo anche aggiungere lo scandalo attorno alla vicenda della famiglia Gandini di Ferrara, il gioco è fatto.

BUON COMPLEANNO MAMMA! 2013.

12 FEBBRAIO 2013.
BUON COMPLEANNO MAMMA!

Cara Mamma.
La tua presenza silenziosa e trasparente ci accompagna ogni giorno, il tuo sorriso e la tua dolcezza riempiono ogni nostro momento di sconforto, rendendoci sempre più forti nel perseguire il nostro dovere. Un dovere che ci è stato imposto sin da bambini, quello di doverci sempre difendere con le unghie e con i denti. E adesso, il nostro dovere è quello di difendere il ricordo della nostra famiglia, martoriata e uccisa brutalmente. Una bella famiglia, sempre unita, nonostante la MAFIA continuamente alle costole ad ogni passo, ad ogni respiro. Nonostante tutto questo, siamo rimasti sempre uniti. Insieme, abbiamo attraversato grandi tempeste e regolarmente insieme, ne siamo usciti. Ogni volta la MAFIA ci annientava, ma ogni volta, la nostra famiglia ne usciva ancora più unita. Questa, noi crediamo, sia stata la nostra più grande vittoria sull'ingiustizia,  la crudeltà e l'OMERTA'.
E questa, la "LORO" più grande sconfitta!
Mamma, sei sempre con noi. Nemmeno la morte ci ha separati.

Alessandra, Alessandro e Brenda (la tua cagnolina che ti ha assistita sino all'ultimo momento).

 VITTIMA DELLA MAFIA, INSIEME ALLA SUA FAMIGLIA.
 
 
 

Mamma Anna 
 
 
PER NON DIMENTICARE UNA REALTA' TERRIBILE!

LINK:

giovedì 16 Agosto 2012 "Mamma, sei il nostro angelo"! Anniversario di morte.http://famigliagandini.blogspot.it/2012/08/mamma-sei-il-nostro-angelo-anniversario.html

giovedì 10 Maggio 2012 "Mamma Anna: dilaniata dalla mafia e uccisa dalla gente"!http://famigliagandini.blogspot.it/2012/05/mamma-anna-dilaniata-dalla-mafia-e.html

17 Ottobre 2011, "Urgente, tutte le persone oneste prendano nota"!http://famigliagandini.blogspot.it/2011/10/urgente-tutte-le-persone-oneste.html

20 Dicembre 2011, "Omertà sulla vicenda della famiglia Gandini di Ferrara".http://famigliagandini.blogspot.it/2011/12/omerta-sulla-vicenda-della-famiglia.html

mercoledì 17 Agosto 2011, "Lacrime e Sangue 18 Agosto 2006".http://famigliagandini.blogspot.it/2011/08/lacrime-e-sangue-18-agosto-2006.html

Un momento di rara serenità: mamma Anna, Alessandro e Alessandra al parco giochi di un "Motta grill" sull'autostrada, in una sosta di un piccolo viaggio. Papà ci fotografava. Alessandro era visibilmente magro e sofferente a causa di un ORDINE impartito dalla MAFIA per farlo ammalare di proposito. Ancora molto piccolo, circa 4 anni, venne gettato nell'acqua fredda del mare nel periodo invernale, durante una passeggiata a ridosso della spiaggia, da un conoscente dei nostri genitori, il quale, con la scusa di "giocare" lo afferrò per un braccio e lo gettò in acqua. Gli fu provocata un'asma gravissima che lo fece soffrire per tantissimi anni.
Vedi Post:
http://famigliagandini.blogspot.it/2012/09/buon-compleanno-alessandro-28-settembre_27.html
Giovedì 27 settembre 2012
"Buon Compleanno Alessandro! 28 Settembre 2012"



A noi piace pensare che tu stia camminando in un Paradiso tutto rosa e con il tuo sorriso tu ci stia proteggendo.

                                                  Anna Maria Pocaterra Gandini
                                        VITTIMA DELLA MAFIA!
                              E' DOVERE DI TUTTI NON DIMENTICARE!
                                 Specialmente per chi ha contribuito.

mercoledì 23 gennaio 2013

GIORNO DELLA MEMORIA 27 Gennaio 1945

27 Gennaio 1945  PER NON DIMENTICARE!


                                    


                                        PER NON DIMENTICARE L'ORRORE!







Quando si apriranno i cancelli per Alessandra e Alessandro Gandini, unici superstiti di una intera generazione?!
Gli errori si dimenticano, si ripetono.


"LA MAFIA ESISTE OVUNQUE. NEGARNE L'ESISTENZA SIGNIFICA FARLA PROGREDIRE. L'OMERTA' ALIMENTA LA MAFIA E L'OMERTOSO E' COLPEVOLE QUANTO CHI ORDINA.
LA MAFIA PER PROVOCARE IL MALE, SI SERVE DELLA GENTE COMUNE. SE TUTTA LA GENTE SI RIFIUTASSE, LA MAFIA NON POTREBBE "OPERARE".
CHI TACE E CHI ESEGUE GLI ORDINI, SI RENDE COMPLICE. E DIVENTA, COMUNQUE, COLPEVOLE.
SEMBRA FACILE, MA NON LO E'?...
A VOLTE, LA VIA PIU' SEMPLICE NON E' DETTO SIA SEMPRE QUELLA PIU' SICURA.
PER OTTENERE GIUSTIZIA, BISOGNA ANCHE RISCHIARE E NON E' DETTO CHE, CHI TACE E CHI ESEGUE SIANO SEMPRE AL SICURO!
GLI ESEMPI IN TAL SENSO SI SPRECANO".          (Alessandra Gandini)
                                                                





 
 
                                        

Il Papa all'Angelus: «Settimo, non rubare»


Il Papa all'Angelus: «Settimo, non rubare»

CITTA' DEL VATICANO – Settimo, non rubare. «La conversione comincia dall'onestà e dal rispetto degli altri: un'indicazione che vale per tutti, specialmente per chi ha maggiori responsabilità». Benedetto XVI commenta la lettura evangelica del giorno, sulla predicazione di Giovanni Battista, con un monito rivolto anzitutto a chi ha responsabilità pubbliche.
ABUSO DI POTERE - Il riferimento è alla risposta del Battista ai «pubblicani», e cioè agli esattori delle tasse per conto dei romani. «Già per questo i pubblicani erano disprezzati, e anche perché spesso approfittavano della loro posizione per rubare», spiega il Papa. «Ad essi il Battista non dice di cambiare mestiere, ma di non esigere nulla di più di quanto è stato fissato. Il profeta, a nome di Dio, non chiede gesti eccezionali, ma anzitutto il compimento onesto del proprio dovere. Il primo passo verso la vita eterna è sempre l'osservanza dei comandamenti; in questo caso il settimo: non rubare». Anche ai soldati, «categoria dotata di un certo potere e quindi tentata di abusarne», Giovanni dice: Non maltrattate e non estorcete niente a nessuno; accontentatevi delle vostre paghe».

 
 
 
 
 

Alessandra e Alessandro Gandini: tuttora e per sempre, sotto estorsione mafiosa.
 

martedì 15 gennaio 2013

ENNESIMO ATTENTATO AI FRATELLI GANDINI DA PARTE DELLA MAFIA

ENNESIMO ATTENTATO AI FRATELLI GANDINI DA PARTE DELLA MAFIA.


Questa mattina, Lunedì 15 gennaio 2013 alle ore 06:10 circa, mio fratello ed io stavamo rientrando a casa a Mirabello, dopo una notte di lavoro per Alessandro. A fasi alterne, mio fratello svolge un ciclo di turni di notte, nell'azienda chimico-farmaceutica in frazione di Argenta (Ferrara), presso cui lavora. Sino a poco tempo fa', io non mi recavo al suo lavoro ma, da quando LA MAFIA ha provocato l'attentato-terremoto, grazie a imponenti cariche fatte implodere nel terreno (vedi terremoto dell'Emilia), Ale non è tranquillo a lasciarmi sola a casa, durante le notti dei suoi turni. E questa mattina, appunto, 'stavamo rientrando dopo il lavoro.




La strada era poco visibile per via della fitta foschia e ancora più buia del solito. Stiamo per avvicinarci alla zona del Cimitero di S. Maria Codifiume (frazione di Argenta), quando, pochi secondi dopo, mio fratello è costretto ad una brusca frenata: esattamente all'altezza del Cimitero e in mezzo alla strada, sosta un'auto senza nessuna luce di segnalazione, completamente al buio e pure scura di colore! Poterla vedere era davvero difficile! Se mio fratello non fosse stato così pronto alla reazione, sicuramente si sarebbe verificato un impatto molto violento! Praticamente, questa auto era appena visibile una volta giunti al cofano della nostra! Come ripeto, la luce scarsa, l'umido che toglieva visibilità e un'auto ferma, nel bel mezzo della strada provinciale, senza fari o luci, cosa ci fa?!... I casi sono due: o, l'autista aveva manie suicide, oppure, LA MAFIA, per l'ennesima occasione, aveva dato ORDINE a persone incaricate o abitanti della zona, di creare quello che sarebbe divenuto un impatto terribile! Dopo alcuni attimi di comprensibile sbigottimento, decidiamo di seguire l'auto in questione per vedere chi si trovasse alla guida. Terminato il percorso della strada provinciale, l'auto-omicida svolta verso il centro del paese di S. Maria Codifiume e dopo aver percorso alcuni chilometri, forse notando la nostra presenza, accosta e si ferma. Anche noi ci fermiamo, accostandoci al lato guida e nonostante il buio, notiamo una donna che ci ride in faccia con un ghigno che sa di beffa! Davvero inconprensibile! Nell'auto non era sola, abbiamo notato altre persone al lato passeggero e sedili posteriori. TARGA DR925MS Dacia Sandero. Nessuno degli occupanti ha proferito parola, solo questo ghigno beffardo! La prontezza di mio fratello ci ha salvati ma, LA MAFIA si era "studiata" il percorso nebbioso e umido, il buio ancora più buio, data la stagione ma, soprattutto, contava sul fatto che, essendo appena uscito dopo una notte di lavoro, sarebbe stato un po' assonnato e poco attento! Per cui, se la messinscena macchiavellica, avesse avuto successo, ci sarebbe già stata la giustificazione pronta:"...era stanco dopo una notte al lavoro, non ha visto l'auto e.... l'impatto è stato inevitabile!...
In questo modo, LA MAFIA avrebbe ottenuto, come si suol dire, "due piccioni con una fava":
1)
Ci avrebbe fatti morire e nessuno avrebbe pensato ad un incidente provocato. Togliendosi così, dall'imbarazzo di essere, attualmente, sempre al centro dell'attenzione avendo noi scoperto ogni tattica, truffa, modalità e cose ancora molto più gravi riguardo alla nostra vita e alla nostra famiglia oppressa dalla mafia!


2)
Insieme a noi, sarebbe sparita pure l'auto su cui viaggiamo, la "famosa" "Scirocco W" (di cui ho appena raccontato nei Post precedenti), visibilmente TAROCCATA e MANOMESSA, su ORDINI MAFIOSI, dall'Autosalone "Cavour" di Ferrara, presso cui l'abbiamo acquistata. Questa "faccenda" secca molto alla MAFIA, è la prova lampante di una manomissione e anche, la dimostrazione di quanto il sig. Lunghini, proprietario della concessionaria, si sia rivelato un farabutto, se non un potenziale assassino, prestandosi, volente o nolente, costretto o meno, ad apportare queste "modifiche" alla nosta auto!


3)
E' palese ancora il fatto che, LA MAFIA VUOLE ASSOLUTAMENTE, ottenere denaro da noi due "poveri cristi" e ultimi superstiti di una intera generazione sotto estorsione: per fare questo, i farabutti-assassini sono così ingordi che passerebbero "sul cadavere della loro madre"! Non so se, rendo l'idea...
La MAFIA ha "mangiato" sulla nostra famiglia tutto ciò che poteva, persino le briciole e noi, non dobbiamo niente a nessuno! I nostri familiari sono stati tutti uccisi in maniera occulta, con malattie provocate o incidenti provocati e tutti i cittadini sono sempre stati incaricati di compiere materialmente i danni, per coprire la faccia dei VERI farabutti mandanti!
Per questo motivo, più volte, LA MAFIA ci ha intimati, tramite sempre le persone incaricate, di andarcene dalla nostra città e dalla nostra Italia. Questo perchè, una volta all'estero, sarebbe più facile "farci sparire" o ucciderci, avrebbero molte scusanti!

Noi riteniamo, per tutte le sofferenze, le ingiustizie, i maltrattamenti, le umiliazioni, le truffe, i danneggiamenti e il male fisico inferti alla nostra famiglia, ai nonni, alle nostre precedenti generazioni e a noi, che QUELLI CHE SE NE DEVONO ANDARE DALL'ITALIA SONO "LORO": LA MAFIA e la casta mafiosa! Pus purulento e puzzolente!

Mio fratello ed io siamo persone oneste e perbene come ci hanno insegnato i nostri genitori! Siamo nati e cresciuti a Ferrara, questa è la nostra terra e non dobbiamo vergognarci di niente! Non sono le persone come noi che se ne devono andare! ma i farabutti come "loro"!
Puntualizzo che da casa nostra, attualmente a Mirabello, non ce ne andremo mai! Finchè saremo in vita. Quindi, se doveste avere notizia che da qui ce ne siamo andati, scappati, nascosti o altro, non credeteci MAI! Sarà stata solamente OPERA MAFIOSA!


Indirizzo del video girato immediatamente dopo lo scampato pericolo. Visibile su "YouTube":

http://youtu.be/FvtdbMGyOVk    Attentato di Lunedì 15 Gennaio 2013 


Alessandra e Alessandro Gandini, sempre sotto estorsione mafiosa.