mercoledì 3 luglio 2013

INAUDITO!!! Autosalone Concessionaria "Cavour" del geom. F. Lunghini di Ferrara. AGGIORNATO URGENTEMENTE AL 05/07/2013.

INAUDITO !!!
Autosalone Concessionaria "Cavour" del geom. F. Lunghini di Ferrara.
AGGIORNATO URGENTEMENTE AL: 05/07/2013.

AGGIORNATE VIDEO-telefonate al 29 Luglio 2013.

L'altro ieri, ho inviato, per conto di mio fratello Alessandro, questa mail, anzi, più di una, ai proprietari della Concessionaria "Cavour" di Ferrara, affinché prendessero atto dei danni causati alla nostra autovettura e delle "eventuali" responsabilità di cui si sarebbero fatti carico, nel caso di gravi pericoli occorsi alla persona di mio fratello o alla nostra famiglia (almeno quello che ne resta...).
Pubblico sotto la e-mail e la risposta del sig. Stefano Lunghini, ricevuta il giorno dopo, insieme ad una telefonata di accompagnamento a cui ho risposto personalmente.

 Nell'intercorsa telefonata, ho chiesto gentilmente come stesse il sig. Stefano, il quale, sempre molto sgarbato (ALLA FACCIA DELLA LORO PUBBLICITA': .... GRANDE CORTESIA ALLA "CAVOUR"...), ha cercato di arrampicarsi sugli specchi. Come si può notare, la sua mail è molto stringata, mentre invece nel corso della telefonata addossava, chiaramente, LA COLPA della MANOMISSIONE della nostra auto alla Officina "Lido", presso la quale mio fratello è arrivato appena in tempo per non perdere una ruota! Mio fratello, dopo tanto SILENZIO vergognoso da parte della concessionaria, ha chiesto di nuovo il rispetto dei propri diritti, chiedendo la sostituzione dell'auto attuale con un'altra uguale nuova, ad un costo adeguato, tenendo conto dei gravi danni creati dalla concessionaria.
 

MAIL:

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Messaggio originale-----
 Da:
alessandra.gandini.100@gmail.com
 [mailto:alessandra.gandini.100@gmail.com]
 Inviato: lunedì 1 luglio 2013 21.34
 A:
cavour@cavour.it
 Oggetto: Richiesta informazioni (alessandra.gandini.100@gmail.com)
 Appellativo: Signor
 Nome: Alessandro
 Cognome: Gandini
 Azienda:
 Indirizzo e num. civico:
 Città: Mirabello FERRARA
 CAP: 44043
 Messaggio: Spett. sig.ri Lunghini.
 E' da tempo che attendo notizie in merito all'auto da me acquistata
 presso la Vs. Concessionaria "Cavour" di Ferrara. Mi riferisco in
 particolare alla Volkswagen "Scirocco". Dopo aver acquistato ben 9
 auto ed essere stato sempre un cliente onesto e fidato, ho subìto una truffa
 davvero grave, non solo per quanto riguarda l'auto che non corrispondeva
 alle qualità descrittemi dal sig. Stefano Lunghini, ma il fatto più grave,
 consiste tuttora, nell'avermi venduto un'auto MANOMESSA. Per tutti
 questi motivi e per qualsiasi evento che possa mettere in pericolo, anche
 grave, la mia persona o la mia famiglia, riterrò responsabile la
 Concessionaria "Cavour" di Ferrara. Premetto, che non ho nessuna
 intenzione di acquistare auto presso altre concessionarie diverse da
 codesta, poiché il danno mi è stato causato subdolamente, appunto, dalla
 concessionaria "Cavour" di Ferrara e questa concessionaria, ha il
 dovere di porre rimedio ad un fatto così grave
   ed importante ai fini di serietà e onestà, che ancora oggi, dopo tante
 chiamate telefoniche, una denuncia archiviata e dopo essere stato trattato
 addirittura in modo aggressivo da parte del sig. Stefano, non sono
 certamente state evidenziate!
 Pertanto, CHIEDO che i miei diritti vengano rispettati come io ho rispettato
 sempre i miei contratti verso la concessionaria, sostituendomi l'auto
 attuale con una nuova, stesso modello.
 Attendo notizie per accordi.
 Distinti Saluti.
 Alessandro Gandini
 

RISPOSTA:

Stefano Lunghini
 BUONGIORNO, VORREI SAPERE CHE COSA INTENDETE PER MANOMISSIONE E NEL CASO
 VOGLIATE UNA PERIZIA DALLA CASA MADRE ,SONO A VOSTRA DISPOSIZIONE

 Geom. Stefano  Lunghini
 Direttore commerciale

 Divisione Volkswagen
 E-mail:
 Autosalone Cavour S.r.l.
 Via Eridano, 1 - 44122 Ferrara

-----------------------------------------------------------------------------------------

Dopo un breve accordo, questa mattina Alessandro si reca presso la concessionaria, dove ha appuntamento con il sig. Stefano: un tempo grande amico, uno "di famiglia", oggi molto formale, estremamente distaccato e burbero e con tanto di "LEI" al posto del "TU" quale appellativo!... Come solito, io e mio fratello, quando non siamo presenti entrambi, abbiamo l'abitudine di ascoltare e rimanere in contatto telefonico in modo da essere attenti sempre a ciò che LA MAFIA ci combina. A volte, oltre ad ascoltare, registriamo la telefonata e questo è avvenuto anche questa mattina nel corso dell'appuntamento di mio fratello con il sig.Lunghini. Nel corso di questa telefonata, che pubblicherò quanto prima, si sente dalla voce del sig. Lunghini che impone a mio fratello di non parlare di MAFIA, e questo, non lo trovo giusto! Poichè una persona non deve essere zittita se ha delle ragioni valide, dei motivi e anche danni gravi, tanto da poter pregiudicare la vita stessa!... E'ovvio che, se si parla di MAFIA, le truffe non hanno più credibilità, senza contare che il vero colpevole è subito scoperto!... Comunque, preannuncio un po' il discorso prospettato dal sig. Lunghini che EVIDENZIA benissimo la presenza mafiosa nel corso di tutta la registrazione. Tengo a precisare con questo, che non è il sig. Lunghini la mafia, bensì, chiarisco che lo stesso è obbligato dalla MAFIA, costituita da ben altre BRUTTE persone, che noi abbiamo alle costole da generazioni. Prima di tutto, la cosa più insopportabile, vile, bassa, spregevole che il sig. Stefano potesse mai affermare (e nella registrazione si sente bene), è il tentativo evidente e insistente, di scaricare la colpa della MANOMISSIONE alla Officina "Lido" del Lido degli Estensi (officina di fiducia di mio fratello e di cui ho parlato nei miei Post riguardo al caso "Cavour"), quando il sig.Stefano sa molto, ma molto bene, ciò che LA MAFIA gli ha ORDINATO di compiere su questa auto, "Scirocco" Volkswagen!... Ha tentato in ogni modo di infamare l'officina "Lido", quando, è stata proprio questa, nella persona del sig. Guerrino, titolare, a scoprire la reggetta di plastica non originale Volkswagen che teneva malamente il braccio dello sterzo. Mio fratello Alessandro, presente al momento della scoperta sconcertante, il quale è giunto appena in tempo in officina dato che stava perdendo una ruota, e il sig. Guerrino Receputi, hanno constatato i vari danneggiamenti (nei vari Post dedicati ho pubblicato i documenti al riguardo). Per cui, trovo che una simile bassezza, in un concessionario di fiducia, dopo tante auto acquistate, sia davvero una cosa atroce! Anche per i rischi che, tuttora, stiamo correndo! Un tentativo subdolo di nascondere le malefatte per conto della MAFIA! Eppoi non vuole sentirne parlare... Tipico metodo fasullo usato abbondantemente dalla MAFIA, il cui sistema è negare, sempre negare, anche l'evidenza!...  Proseguo nel discorso del sig. Lunghini, il quale accetta di riprendersi l'auto danneggiata e venderne una nuova a mio fratello, stesso tipo. Dunque, tanto per cominciare, non ammettendo il fatto che l'auto sia uscita in queste condizioni dalla sua concessionaria, non adegua nemmeno il prezzo, la valutazione del ritiro, quindi, la sottovaluta. Oppure, per "risolvere il problema", aumenta notevolmente il costo della nuova auto (14.000€ in più), addossando a mio fratello persino le spese per il colore "bianco" (circa 380€), notoriamente senza aggiunta di spese come invece avviene per altri colori!  E non è finita: il sig. Lunghini pretende pure da parte di mio fratello, LE SPESE DA SOSTENERE per "rimediare" l'auto da rientrare, QUANDO I DANNI SONO STATI PROVOCATI DALLA STESSA CONCESSIONARIA "CAVOUR"!!!   E qui, non c'è LA MAFIA?!  Questa è una tipica "stretta" mafiosa: se vuoi l'auto sei costretto a pagarla tre volte tanto, perché una parte va, assolutamente, alla MAFIA. E questo è un modo OMERTOSO per pagare "pizzi" ed ESTORSIONI! Vuoi denunciare la truffa? In Tribunale non ci arriverai mai, spenderai un sacco di soldi e sarai solo preso in giro, perché le tue denunce saranno senz'altro ARCHIVIATE, come ho dimostrato con tutte le denunce presentate dalla nostra famiglia. Da notare, che quando mio fratello acquistò l'auto attuale la pagò molto di più rispetto al vero valore, considerate le reali condizioni, taciute! Inoltre, sempre nella registrazione, si sente chiaramente che il sig. Stefano insiste molto su un punto: in seguito, Alessandro dovrà portare l'auto per i tagliandi presso l'officina della sua concessionaria, quando, per Legge è possibile recarsi, come è giusto che sia, da chi si ritiene di propria fiducia. Non suona come un "ricatto"? ... E, ancora, se la concessionaria "Cavour" si riteneva così PULITA e impeccabile nella persona del sig. Stefano, come mai solo ora, vuole dimostrazioni presso la casa madre, mentre prima non ci ha MAI risposto e ha persino buttato fuori dal negozio mio fratello (come si sente dalla registrazione su YouTube)?! Come mai si è fatto negare più volte al telefono anche quando ho chiamato io (come si ascolta nella registrazione della telefonata su YouTube)?! Come mai, dopo una nostra DENUNCIA, peraltro, ARCHIVIATA, non ha accolto dei clienti che attendevano UNA RISPOSTA?!
...E come mai una denuncia così grave e importante E' STATA IMMEDIATAMENTE ARCHIVIATA?!
Insomma, LA MAFIA da questo acquisto (come tutti gli altri) ci deve estrarre "un pizzo" A TUTTI I COSTI! E' chiaro che sulla nostra famiglia ci ha sempre guadagnato, RUBATO e mangiato! E la questione DEVE andare avanti. Con la complicità e la sottomissione subdola e vigliacca di tutta la gente che ci attornia! VEROGNA DOPO VERGOGNA!

 
NOTA BENE:
1)
Noi non acquisteremo altre auto di nessun genere o di altre concessionarie ( come vorrebbe LA MAFIA per togliere "l'imbarazzo" alla concessionaria "Cavour"). Il danno è stato creato dalla "Cavour" e questa lo deve risolvere, come è giusto a fini di serietà, onestà, trasparenza e qualità! Doti per cui l'Autosalone "Cavour" di Ferrara non ha certo brillato!...


2)Non dobbiamo parlare di MAFIA?
Parliamone invece, perchè IL PROBLEMA STA' TUTTO QUI!...



AGGIORNAMENTO AGGIORNAMENTO AGGIORNAMENTO URGENTE:

Come volevasi dimostrare, subito dopo il nostro Post, lo stesso sul quale sto' apportando aggiornamenti, è giunta la VENDETTA DELLA MAFIA.
Ieri sera, intorno alle ore 22,30 circa, nella zona di Poggio Renatico (Ferrara), poco dopo la base militare dell'aviazione, mio fratello Alessandro stava rientrando a casa dopo il lavoro. In questa zona, a lato strada, c'è una casa con molti animali da cortile. La Mafia ha dato ORDINE di far sostare, al buio, in mezzo alla strada, una capretta, ferma in mezzo alla strada, in modo che Alessandro trovando all'improvviso questo ostacolo al buio e magari sentendosi anche un po' stanco dopo la giornata di lavoro, non avesse il tempo sufficiente per reagire!
Ricordo, che questo genere di incidenti PROVOCATI, sono per noi all'ordine del giorno: tutto deve apparire "casuale", mentre invece, è tutto OMERTOSAMENTE architettato!
Rimando la stessa situazione all'incidente provocatoci in una mattinata di Gennaio 2013, per ulteriori info leggere il Post: "Ennesimo attentato ai fratelli Gandini da parte della mafia", di cui riporto più sotto URL.
Questo genere di incidenti non sono una novità per noi: in tante occasioni mio fratello ha dovuto schivare animali di diversi tipi che venivano letteralmente LANCIATI contro la sua auto, in modo da farlo uscire di strada o peggio, tenendo presente che la nostra famiglia è sempre stata continuamente seguita, pedinata e ascoltata abusivamente in ogni luogo e ambiente, compreso casa e auto. Spiego questo, per far capire che ovunque andiamo, siamo ATTESI! Questo comportamento mafioso, che può sembrare eccessivo, è necessario per i vari farabutti per poter mettere in atto, ANTICIPATAMENTE, i vari attentati e le varie truffe: da quelle più esagerate in termini di spese a quelle più piccole e limitate. Faccio un esempio: se noi in casa diciamo di andare a comprare un certo oggetto, all'intenzione di prendere appuntamento per una visita medica, a fare la spesa o a qualsiasi altra cosa, situazione, o commenti, LA MAFIA IMPARTISCE IMMEDIATAMENTE ORDINI, in maniera tale che quando noi giungiamo sul luogo designato, TUTTE LE PERSONE incaricate sono PRONTE ad attuare, a mettere in pratica, ciò che gli è stato ORDINATO di compiere nei nostri confronti. E sicuramente non è mai niente di buono!... Inoltre, le stesse persone incaricate restano sempre in collegamento con CHI impartisce ORDINI e quindi, noi non parliamo con la persona che, eventualmente, abbiamo di fronte, bensì, direttamente con LA MAFIA! Per cui, la persona di fronte a noi è solo un tramite, una pedina che ha il compito di esporsi per non rivelare "I RETROSCENA"! Spesso, quando ci rechiamo in negozi o ci soffermiamo a parlare con qualcuno oppure, durante il tragitto della strada da percorrere, notiamo persone lato strada, che hanno il compito di "mimetizzarsi" con l'ambiente, ma che in realtà comunicano alle "Loro Signorie", dove ci troviamo, dove ci dirigiamo, cosa stiamo facendo, in modo così, da avere un completo controllo sui nostri movimenti e sempre per mettere in atto I LORO PIANI!
Nel caso specifico, LA MAFIA non era riuscita ad estorcerci per quanto riguarda la truffa e lo strozzinaggio, con la determinante partecipazione dell'autosalone "Cavour" di Ferrara e quindi, ecco la VENDETTA!
Il discorso mafioso è questo: tu hai l'auto o ne vuoi un'altra nuova? Allora, lo stesso importo che hai speso per l'auto LO DEVI CONSEGNARE A NOI SENZA STORIE. NON SI DISCUTE. PAGA I TUOI DEBITI.
Queste sono le frasi che la MAFIA ci impone come atti intimidatori tramite, sempre, le persone incaricate e preparate a questo.
Premetto, che la famiglia Gandini non ha debiti con nessuno! Figuriamoci con LA MAFIA! E tutta questa TRAMA ORDITA, teniamo sempre presente, E' IN ATTO da intere GENERAZIONI della nostra famiglia! Che razza di debiti sono?!
Se, secondo "LORO", avremmo tutti questi debiti da non FINIRE MAI, DA TRAMANDARLI DI PADRE IN FIGLIO e DA GENERAZIONE IN GENERAZIONE, perchè non ci hanno mai portati in Tribunale?! Tutte queste porcherie avvengono invece, con la costante collaborazione di tutti i cittadini! Questi ci rimettono la faccia e fanno anche la figura di viscidi e scaltri truffatori, disonesti, quando non, spietati ASSASSINI, perchè ci sono molti esempi anche in questo senso nel corso degli eventi riguardanti la nostra famiglia. E chi ha dovuto sottostare a certi ORDINI LO SA BENE! Tutto avviene in meticolosa, costante OMERTA'!
Nel caso specifico, LA MAFIA è piena di livore per il fatto che la truffa, l'estorsione, lo strozzinaggio, con la determinante partecipazione dell'autosalone "Cavour", non sono andate "A BUON FINE".
Ragion per cui, ecco l'ennesimo attentato "travestito" da "FATALITA'"...

Così, per non subìre un'ulteriore truffa con questa auto, Alessandro ha pensato, malgrado tutto, di ripiegare tornando all'Officina "FGZ" di Cento (Ferrara) del sig. Zago, al quale ha telefonato questa mattina. Ricordo nei precedenti nostri Post, di aver parlato di questa officina, in quanto, mio fratello si era recato per avere prospetti e preventivi. La questione però, verteva sul fatto, che a sostenere le spese riferite a tutti i danni creati dall'autosalone "Cavour", nella persona del sig. Stefano Lunghini, fosse proprio questa a doverne risponderne e farsene carico, visto che l'auto ci è stata consegnata dalla concessionaria in queste condizioni e dopo averla anche pagata oltre il costo reale!...
Da notare, che per ogni costo prospettato o richiestoci, sia dalla concessionaria "Cavour" di Ferrara come anche dalle varie officine, non ci è MAI stato mostrato un catalogo, un LISTINO PREZZI: MAI! Tutto a voce! Sempre previo telefonata alla MAFIA!...
Tornando al caso officina "FGZ", come si nota nei Post precedenti sui quali abbiamo pubblicato documenti e preventivi, l'officina richiedeva una certa cifra.
Oggi, non VALE PIU': oggi è richiesto il doppio!
Notare ancora, come il precedente preventivo fornito da "FGZ" e pubblicato nei Post di cui sotto URL, fosse stampato in caratteri piccolissimi, quasi illeggibili, a meno di non usare una lente di ingrandimento. Noi non lo troviamo un documento corretto. E questo è riportato anche nei consigli fruibili dall'associazione consumatori: quando un contratto o un preventivo sono scritti in caratteri troppo piccoli, non sono corretti e potrebbero nascondere una truffa.
Conclusione: una tipica, vera, "stretta mafiosa": o paghiamo il triplo l'auto nuova, o paghiamo il doppio i lavori per rimediare.
Teniamo sempre presente, che pur accettando tali condizioni di contratti-capestro, tutte le persone hanno comunque, ORDINE di consegnarci oggetti o altro, danneggiati! Perchè? Perchè abbiamo a che fare con LA MAFIA e LA MAFIA distrugge, SEMPRE!
Ora abbiamo a che fare con un'auto, potrebbe trattarsi di un abito, ma pensate se si tratta di un medico!... Infatti, ad esempio, a nostro padre è stata procurata una gravissima malattia dal suo dentista DI FIDUCIA, che ha ricevuto l'ORDINE, tramite attrezzature infettate di proposito! Il resto e tanto altro si può leggere su questo Blog...


Per il momento Alessandro è rientrato a casa ma... la prossima volta?...

N.B.:
Accluderò, se potrò, altre registrazioni interessanti : il problema è che, LA MAFIA, tramite la COMPAGNIA 3ITALIA, mi impedisce di pubblicare sul Blog, o almeno, cerca di crearmi molte difficoltà e questo succede spesso!...

Registrazioni che accludo:

1)
Alessandro presenta i danni al meccanico Stefano della Concessionaria "Cavour" di Ferrara.
Da notare, che il meccanico è solo preoccupato, nonostante sia stata la concessionaria stessa a provocare i danni, a richiedere un costo per la supervisione.

LINK SU YOUTUBE:

http://youtu.be/s2B39jQYcJg    video-telefonata


2)
Telefonata di Alessandra al sig. Giancarlo, incaricato "Volkswagen Italia".
Sulle prime, tenta una disperata difesa della concessionaria ma, nel seguito, ne prende accuratamente le distanze, facendo notare i distinguo.

LINK SU YOUTUBE:

http://youtu.be/_zL5lN6D38I     video-telefonata



Link dei miei Post su questi argomenti:

mercoledì 15 maggio 2013
LA GIUSTIZIA E' UGUALE PER TUTTI!

http://famigliagandini.blogspot.it/2013/05/la-giustizia-e-uguale-per-tutti.html

martedì 5 marzo 2013
POST di ALESSANDRO GANDINI: ECCO PERCHE' DENUNCIO LA CONCESSIONARIA "CAVOUR" DI FERRARA.

http://famigliagandini.blogspot.it//2013/03/post-di-alessandro-gandini-ecco-perche.html

sabato 5 gennaio 2013
ATTENTATO DI MAFIA ALLA NOSTRA AUTO. GRAZIE ALLA PARTECIPAZIONE DETERMINANTE DELL'AUTOSALONE "CAVOUR" del geom. Lunghini di FERRARA, Concessionaria AUDI-VOLKSWAGEN.

http://famigliagandini.blogspot.it/2013/01/attentato-di-mafia-alla-nostra-auto.html

martedì 15 gennaio 2013
ENNESIMO ATTENTATO AI FRATELLI GANDINI DA PARTE DELLA MAFIA.

http://famigliagandini.blogspot.it/2013/01/ennesimo-attentato-ai-fratelli-gandini.html

Registrazione telefonica di Alessandra al sig. Stefano Lunghini.
http://youtu.be/EGuZJC7fsz8

Registrazione discussione tra Alessandro Gandini e Stefano Lunghini.
http://youtu.be/gtFBXELqJUI

Nessun commento:

Posta un commento