martedì 12 luglio 2016

LA MAFIA (autorità e politici) ORDINA A "FACEBOOK" DI IMPEDIRE LA DIVULGAZIONE DEL MIO "APPELLO".

VERGOGNA! LA MAFIA (autorità e politici) ha ORDINATO ai gestori di "FACEBOOK" di bloccare la divulgazione del mio "APPELLO", per impedire che le illegalità e atrocità commesse nei confronti della famiglia Gandini, tuttora in atto, vengano rese pubbliche!
Questa immagine sopra prova che dopo aver pubblicato il mio "Appello", immediatamente viene cancellato, infatti klikkando su "Mi Piace" esce immediatamente una finestra che indica la mancanza dell'oggetto.

Ricordo a  "Facebook"  che il nostro "Appello" attiene solo alla VERITA', non infama nessuno e non viola le regole di netiquette, perché Denuncia la VERITA' di una situazione gravissima che non va NASCOSTA ma accolta!
NON E' PUBBLICITA'; NON VENDO NIENTE E NON GUADAGNO NIENTE: tranne, forse, un po' di OMERTA' in meno! COSA DETERMINANTE PER SALVARE LA MIA VITA E QUELLA DI MIO FRATELLO!
VI PARE POCO?
   
Ecco la fraterna SOLIDARIETA' fra cittadini! Ed ecco perché la prepotenza della MAFIA (autorità e politici) vince sempre sul soggetto isolato e indifeso! Vi auguro di trovare un appoggio quando anche voi sarete nella condizione ....
 
In tutto il corso della mia vita non ho mai potuto sapere cosa significa essere LIBERI nel proprio Paese! Sono sempre stata una brava persona e anche onesta. Ma lo Stato Italiano mi ha condannata a una vita terribile solo per estorcermi. La mia famiglia era sotto estorsione da generazioni. Per questo dico che non sarò certo io a discutere la  decisione se impedire la pubblicazione del mio "Appello" o meno!
SIETE LIBERI DI SCEGLIERE.
 
 

 
LINK:

Nessun commento:

Posta un commento